Puglia: fondi per nuova occupazione

di Teresa Barone

scritto il

Nuova liquidità per le imprese pugliesi per attivare investimenti e favorire un aumento dell’occupazione.

L’ultima seduta della giunta regionale pugliese ha approvato nuovi investimenti fino a 122,5 milioni di euro, risorse destinate alle grandi imprese ma anche alle PMI in grado di favorire l’incremento dell’occupazione a beneficio di 1692 lavoratori.

=> Micro prestiti in Puglia

A sfruttare le risorse regionali relative ai Contratti di Programma e ai PIA (Programmi integrati di agevolazione) sono una rosa di aziende – Merck Serono, Divella, Tesmec Rail, Magneti Marelli, Pastificio Attilio Mastromauro-Granoro, PHG Barone di Mare, Getur Levante, Meditrans.

«Oltre 122 milioni di euro – ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico Michele Mazzarano –  non rappresentano solo una potente iniezione di liquidità e di garanzia per migliaia di posti di lavoro, ma rappresentano anche il segnale di una grande vitalità imprenditoriale che vuole investire per creare nuovi prodotti, per ampliare gli insediamenti, per migliorare i processi.

Il comune denominatore è l’innovazione e l’utilizzo di nuove tecnologie. Questo ci rende fieri di aver spinto e accompagnato l’intero processo.»

L’obiettivo dell’amministrazione regionale è quello di supportare il sistema produttivo locale e favorire un aumento della competitività, mettendo a disposizione strumenti di agevolazione che incentivino gli investimenti: secondo Mazzarano, il 39% degli investimenti è dedicato a ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Puglia

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali