Sviluppo rurale: bandi per il settore agricolo

di Redazione PMI.it

scritto il

Al via nuovi bandi per supportare le imprese del settore agricolo in Veneto, incentivando investimenti, ricambio generazionale, sostenibilità.

La Regione Veneto stanzia 152,5 milioni di euro per sostenere consorzi, associazioni, cooperative e imprese agricole, grazie all’estensione della durata del Programma di Sviluppo Rurale Veneto 2014-2020 fino al 31 dicembre 2022 decisa dalla Commissione Europea.

Le risorse permettono di attivare nuovi bandi volti a incentivare la realizzazione di interventi ambientali, ad attivare investimenti da parte delle aziende agricole, a favorire il ricambio generazionale nel settore e rendere possibili interventi che riguardano la riduzione delle emissioni gassose e la promozione delle energie rinnovabili.

Precisamente, la Regione Veneto finanzia le seguenti misure:

  • 2.1 – Informazione e promozione sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari, con scadenza l’8 febbraio 2022;
  • 1.1 – Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda agricola, con scadenza il 9 aprile 2022;
  • 1.1 – Interventi di ammodernamento e riconversione degli impianti irrigui finalizzati al risparmio della risorsa idrica, con scadenza il 25 marzo 2022;
  • 1.1 – Riduzione delle emissioni inquinanti di origine zootecnica in atmosfera – Strutture, che bando che scade il 25 marzo 2022;
  • 1.1 – Riduzione delle emissioni inquinanti di origine zootecnica in atmosfera – Attrezzature, con scadenza il 25 marzo 2022;
  • 2.1 – Investimenti per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, che scade il 9 aprile 2022;
  • 1.1 – Insediamento di giovani agricoltori, con scadenza il 10 marzo 2022;
  • 4.1 – Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole, con scadenza il 10 marzo 2022;
  • 4.1 – Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole – energie rinnovabili, bando che scade il 10 marzo 2022.

Le domande possono essere presentate all’Agenzia Veneta per i Pagamenti – AVEPA, tenendo conto dei termini riportati nei singoli bandi pubblicati sul BUR della Regione Veneto.