Regione Sicilia: da Unicredit finanziamenti a micro imprese e PMI

di LavoroImpresa

scritto il

FinanziamentiUnicredit, FEI e Regione Siciliana insieme per sostenere gli investimenti e la crescita delle micro imprese e PMI attive in Sicilia nonché per la promozione di azioni per lo sviluppo del sistema produttivo. S

i chiama Jeremie Sicilia PMI ed è uno strumento finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e dalla Regione Sicilia nell’ambito del programma Operativo FESR 2007/2013. E’ stato pubblicato sul sito di Unicredit l’avviso pubblico e la relativa documentazione necessaria per presentare domanda di finanziamento a valere sull’iniziativa Jeremie Sicilia PMI. Unicredit e il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) hanno sottoscritto, in sinergia con la Regione Siciliana, un accordo per sostenere micro imprese e PMI siciliane nonché i liberi professionisti.

=> Finanziamenti europei per le PMI: la guida in pillole

Grazie alle risorse Fesr stanziati dalla Regione sono stati destinati 22,8 milioni di euro ed a ulteriori 27,9 milioni di euro messi a disposizione da Unicredit sarà possibile erogare prestiti alle imprese a condizioni agevolate. L’obietto è quello di finanziare investimenti in beni materiali e immateriali, per il capitale circolante relativo allo stabilimento, rafforzamento o espansione di attività nuove o esistenti. Jeremi Sicilia PMI è un mutuo chirografario o ipotecario composto, per il 55% da fondi forniti dalla Banca e regolati a tasso variabile (Euribor 3mesi più spread) e per il restante 45% da fondi forniti alla Banca dal FEI (con rimborso della sola quota capitale).

=> News Regione Sicilia: i finanziamenti alle imprese

La domanda dovrà essere presentata in una delle filiali individuate da Unicredit e dovrà essere accompagnata dai seguenti documenti:

  • business plan;
  • certificato di iscrizione al Registro delle Imprese;
  • Durc;
  • dichiarazioni sostitutiva di atto di notorietà ai sensi del DPR n. 445/2000 del legale rappresentante dell’impresa beneficiaria delle agevolazioni FEI comprovanti:
  • appartenenza dell’impresa alla categoria delle PMI;
  • altre notizie utili ai fini della verifica di ammissibilità al FEI;
  • indicazioni circa l’appartenenza dell’impresa a Gruppi Economici ed ulteriori richieste di finanziamento avanzate a valere sulle risorse FEI da parte di imprese controllate e collegate;
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi del DPR 445/2000, rilasciata da parte dei componenti della compagine societaria e di tutti i soggetti riportati nel Certificato Camerale sotto la Dicitura “titolari di cariche o qualifiche” da presentare in caso di richiesta di finanziamenti di fondi FEI superiori a 150.000 euro;
  • copia dell’ultimo bilancio approvato;
  • situazione contabile a data recente;
  • certificato di iscrizione INPS.