Caregiver

Il caregiver (familiare assistente) è una persona che aiuta, in maniera gratuita e quotidiana, un proprio parente di primo grado non autosufficiente fisicamente e/o mentalmente. La gratuità e la disponibilità h/24 è la principale differenza fra un caregiver e la classica figura del/della badante così come comunemente è intesa.

Nello svolgimento di questa amorevole attività, il familiare assistente può operare in maniera diretta (lavare, vestire, cucinare, ...) o indiretta (adempiere agli obblighi amministrativi) il proprio congiunto, così come adottare tecniche di sorveglianza attiva (intervenire in caso di pericolo per l'assistito o gli altri) o passiva (paziente a letto che ha bisogno di controllo).

Tanto è importante la figura del caregiver che l'ultima Legge di Bilancio ha inserito questa mansione fra i lavori gravosi in modo che questa particolare categoria di persone, a tutti gli effetti lavoratori, possano accedere a un indennizzo di tipo pensionistico.

L'Emilia-Romagna, inoltre, si è dotata di una propria legge regionale (Norme per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare) per sostenere psicologicamente ed economicamente queste persone, istituita anche la Giornata del caregiver, che si tiene nell'ultimo sabato di Maggio.

Su PMI.it trovi tutte le informazioni utili, le proposte e gli interventi del Governo per la tutela del caregiver familiare, come presentare domanda e accedere alle agevolazioni previste per i lavori gravosi: guide complete e approfondimenti.

Sussidi ai caregiver: le novità 2018

Ad aprile 2018 compirò 63 anni. Assisto mia suocera in legge 104 da circa un anno. Posso usufruire dell'APe Social con l'allargamento ai parenti affini?

Congedo per assistenza notturna

Disabilità La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 29062/17, ribadisce il principio secondo il quale chi usufruisce dei congedi retribuiti per assistere un familiare con grave disabilità, ai sensi della legge 104/1992 e del decreto legislativo 151/2001, ha diritto ad avere "spazi temporali adeguati alle personali esigenze di vita e di riposo". Congedo e assistenza Sulla base di questo principio, i giudici supremi hanno dato ragione ad un lavoratore che aveva impugnato il licenziamento impostogli dall'azienda dopo aver scoperto che, mentre era in congedo straordinario di due anni, stava con la...

APe Social ai Caregiver fino al 2° grado di parentela

Caregiver APe Social e pensione precoci a quota 41 anche ai caregiver familiari che assistono familiari o affini (i parenti del coniuge) fino al secondo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap grave abbiano almeno 70 anni oppure siano anch'essi affetti da patologie invalidanti o ancora se sono deceduti o mancanti. => Legge di Bilancio e Pensioni, le novità 2018 In sintesi, sono ammessi al beneficio 2018 i caregiver che assistono: fratelli e sorelle, nipoti e nonni, suoceri, generi e nuore nonchè fratelli e sorelle del coniuge secondo i paletti indicati. Per il...

Condizioni familiari per il REI

Avevo già scritto del mio caso e mi era stato risposto che mia figlia di 43 anni inabile al lavoro al 100% con sola pensione di 290 euro al mese avrebbe avuto diritto al REI. Invalida da venticinque anni, ha lavorato meno di tre anni e vive a Bergamo in casa di proprietà donata con atto notarile. Per la sua assistente sociale, non avendo più di 55 anni non ha diritto al reddito di Inclusione. Il mio reddito è dato solo dalla mia pensione.

Legge di Bilancio, maxi-emendamento con fiducia

senato Breve passaggio nell'aula del Senato della Legge di Bilancio 2018, su cui il Governo ottiene il voto di fiducia: Palazzo Madama approva il testo della manovra uscito dai lavori della commissione Bilancio, che confluisce in un maxi-emendamento. Il provvedimento passa quindi alla Camera, che ha poche settimane per l'esame della Finanziaria, che deve entrare in vigore il primo gennaio 2018. Diverse le modifiche apportate in Commissione al Senato, che ha rafforzato il pacchetto pensioni, introdotto la web tax, prorogato il bonus bebè, finanziato misure per i caregiver. Vediamo...

Gli aiuti per i caregiver familiari

Lavoravo come stagionale e ho smesso nel 2011 per poter assistere  mia madre disabile al 100% e mia convivente. Ho diritto a qualche agevolazione come caregiver?

Legge di Bilancio, 60 milioni per i caregiver

Caregiver Entra in Legge di Bilancio un Fondo per finanziare interventi a favore dei caregiver familiari: la commissione Bilancio del Senato ha approvato all'unanimità un emendamento alla manovra che stanzia 60 milioni per il triennio 2018-2020. In pratica, 20 milioni all'anno da destinare a norme per il «riconoscimento del valore sociale ed economico dell'attività di cura non professionale del caregiver familiare». In pratica, non si sono ancora misure specifiche per valorizzare queste attività, ma sono stanziate delle risorse che dovranno servire a coprire futuri interventi normativi. =>...

Chi ha diritto alla pensione precoci?

Raggiungo i 41 anni di contributi a fine gennaio 2018, posso fare domanda di pensione agevolata per i precoci con la quota 41 (ho più di 12 mesi prima dei 19 anni) anche se non appartengo alle categorie di lavori usuranti?

Stabilità: emendamenti su Riforma Pensioni

bilancio 2018 commissione senato La pioggia di emendamenti alla Legge di Bilancio 2018 presentati in commissione Bilancio al Senato non risparmia la riforma delle pensioni: estensione APe Social e pensione precoci, accompagnamento alla pensione per lavoratori vicini all'età pensionabile, nona salvaguardia Esodati e proroga Opzione Donna. => Riforma Pensioni: il negoziato governo sindacati La premessa è che per ora si tratta di emendamenti presentati, i lavori per l'approvazione (cioè le votazioni), inizieranno a breve ma  non si esclude uno slittamento di qualche giorno per l'arrivo della manovra in aula, al...

APe Caregiver: nuova domanda entro novembre

Sono un lavoratore precoce che matura 41 anni di contributi a metà Novembre 2017. Ho presentato domanda entro il 15 luglio avendo mia madre disabile con situazione di gravità (art.3 comma 3) in casa dal 22 marzo ma l'INPS ha rigettato la domanda dicendomi che "Non si trova nella seguente condizione: assistenza da almeno sei mesi del coniuge, dell'unito civilmente, di un parente di primo grado, convivente con handicap in situazione di gravità ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio del 92 (n.104)". Usufruisco dei tre giorni di permesso mensile già dall'anno 2005. Come...

X
Se vuoi aggiornamenti su Caregiver

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy