Adobe: Creative Suite 5.5 disponibile in affitto

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Adobe annuncia la Creative Suite 5.5, disponibile anche "a noleggio" per ottimizzare le spese di acquisto di aziende e professionisti.

In arrivo AdobeCreative Suite 5.5, la nuova edizione della suite professionale per il Web Design. Da segnalare il nuovo modello di pagamento a “noleggio”, particolarmente interessante per piccoli studi e aziende che prima di investire vogliono testare i software e verificarne l’integrazione con il proprio workflow.

Le “Subscription Editions” comprendono buona parte del ventaglio di prodotti Adobe, nonché la famosa Creative Suite in tutte le sue edizioni.

Si differenziano dalle tradizionali versioni “Boxed” o “Download” solamente per la metodologia di pagamento: è infatti possibile effettuarne il noleggio su base mensile o annuale.

Ad esempio, un anno di Photoshop viene a costare 35 dollari al mese, mentre una semplice sottoscrizione mensile ne costa 45. La Creative Suite Design Premium, vero arsenale software per i lavori creativi, ha un costo su base mensile di 95 dollari, 139 se la sottoscrizione è invece mensile. Rispetto all’abbonamento annuale, quello mensile (sensibilmente più caro) ha il vantaggio di poter essere bloccato e ripreso a piacimento.

Abbonarsi è semplice: basta selezionare i software desiderati, il piano di pagamento scelto e segnalare i dati della carta di credito; una volta scaricati o ricevuti i programmi acquistati/affittati, viene inviato un codice di attivazione che, nel caso di abbonamento mensile, può essere attivato o disattivato in qualunque momento tramite account Adobe.

Dal punto di vista creativo, la Creative Suite 5.5 abbraccia sempre più il fervido mondo dei dispositivi mobili e offre, tra le tante cose, strumenti sempre più sofisticati e completi per lo sviluppo di applicativi Android, BlackBerry e iOS via HTML5 e Flash.

Possibile interagire via wireless con i tablet, potenziando così il flusso creativo. Photoshop, ad esempio, fornirà tool per tablet Android e iOS, grazie ai quali miscelare i colori con le dita alla ricerca della sfumatura perfetta, disegnare a mano libero o per estendere le possibilità di interazione con i menu e gli strumenti del programma.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi