Verificare la velocità di connessione con NeMeSys

di Paolo Sebaste

scritto il

Misurare velocità di connessione e prestazioni del proprio accesso a Internet da rete fissa con lo strumento ufficiale AGCOM.

Connessioni internet sempre più veloci in Italia, almeno sulla carta! Ma come capire se se la velocità della nostra connessione è inferiore a quella promessa dal gestore? Capita spesso di dover fare i conti con una ADSL più lenta rispetto a quanto dichiarato dal proprio internet provider.

Quando la lentezza non è imputabile a fattori di ottimizzazione delle componenti hardware o software per la navigazione, allora il problema potrebbe davvero essere imputabile all’operatore. Per individuare le cause di rallentamento e dimostrarne in modo inoppugnabile la responsabilità, l’Autorità Garante per le Comunicazioni (AGCOM) propone da alcuni mesi il software gratuito NeMeSys, realizzato per testare le condizioni di accesso ad internet da postazione fissa (non per le reti mobili) attraverso un sistema certificato.

I risultati hanno valore probatorio, finalizzato ad accertare le prestazioni delle singole connessioni e riconosciuto da tutti gli operatori di comunicazione elettronica, dal momento che i test effettuati tramite Ne.Me.Sys. consentono la misura relativa allo specifico servizio di accesso fornito dal singolo operatore all ‘ utente con il quale è stato sottoscritto un contratto.

I server AGCOM, infatti, sono posizionati nei NAP (Neutral Access Point), punti fisici di interscambio tra le reti dei vari operatori. La posizione di questi apparati assicura che lo scambio dati tra PC utente e Server remoto che effettua la misura transiti esclusivamente attraverso la rete di responsabilità dell ‘ operatore e non su altre reti.

Download e Intallazione NeMeSys

Ne.me.sys è disponibile per diversi sistemi operativi (Windows, Mac, Linux), è open source e si scarica dal sito Misurainternet.it. Prima del download, si effettua la registrazione obbligatoria – tramite form da riempire con i dati dell’intestatario del contratto di utenza – che abilita il sistema a fare eventuale richiesta all’operatore del ripristino delle condizioni contrattuali o di rescissione senza penali dal contratto di accesso, sulla base di quanto riportato sul certificato rilasciato al temine del test.

Andranno compilati tutti i campi richiesti indicando, in particolare, il numero di rete fissa da testare, selezionando provider e tipo di contratto stipulato dai relativi menù. Per posta elettronica si riceveranno le credenziali di accesso, con cui effettuare il login nell’Area privata del sito: da qui si arriva all’area Download per scaricare copia del software e, al termine della sessione di misura, si ottiene la certificazione dei risultati.

Ricordiamo di annotare il codice di licenza di cui, al termine dell’installazione, viene richiesto l’inserimento assieme alle credenziali di amministratore sul pc utilizzato.

È consigliabile chiudere tutte le applicazioni prima dell’installazione e, possibilmente, non utilizzare il computer durante lo svolgimento dei test. Se il codice è stato digitato correttamente e l’installazione è andata a buon fine comparirà una finestra di notifica completamento dell’installazione.

Avvio del test

Il programma effettua prima di tutto un check del sistema locale dell’utente, per individuare eventuali fattori in grado di inficiare la misura e verificare che il pc sia connesso al router con il cavo Ethernet.

Una volta avviato NeMeSys, apparirà un’apposita icona: con un click sul tasto destro del mouse è possibile visualizzare lo Stato della misura per controllare l’andamento del test. La durata minima della misurazione è di 24 ore, articolata in 24 step su differenti fasce orarie. Ogni misura completa è composta da 20 sessioni FTP in download, 20 sessioni FTP in upload, 10 ping.

Durante le misure il computer può essere utilizzato dall’utente solo quando l’icona di NeMeSys indica che il test è sospeso (colore grigio). NeMeSys “programma” automaticamente i periodi della giornata, in cui saranno effettuati i test, senza intervento da parte dell’utente. Se tutte le misure non si esauriscono nel corso delle 24 ore successive all’inizio del test a causa dell’attività che l’utente effettua sul PC, quelle successive possono essere svolte, sempre automaticamente, nei due giorni successivi.

Tramite una finestra di dialogo l’utente è aggiornato sul numero di misurazioni effettuate e su quelle eventualmente ancora mancanti al completamento del test. Durante la misura sia il Computer che effettua la misura ed il modem devono restare sempre accesi. In caso di spegnimento accidentale del pc, NeMeSys tenterà di recuperare i dati dei test effettuati dopo il riavvio.

Risultati del test

Una volta completati tutti i 24 test si può nuovamente accedere all’Area privata del sito e selezionare la voce Download PDF dove è possibile consultare il responso del test in un documento PDF che riporta tutti i valori riscontrati sulla linea.

I risultati possono essere utilizzati per la presentazione di un reclamo al proprio operatore in merito alle prestazioni della connessione o per recedere dal contratto se i parametri risultassero inferiori a quelli delle condizioni minime contrattuali. Se il gestore non provvede, una seconda conferma dei valori ottenuta con NeMeSys può essere utilizzata come strumento di recesso senza penali.

Per confrontare i dati di misura riportati nelle tabelle con gli impegni contrattuali dell’operatore è sufficiente collegarsi alla pagina del sito Trasparenza dell’offerta Internet, nella Sezione INFO/FAQ.

La pagina, per ciascun operatore e per ciascun contratto, riporta i valori degli indicatori che costituiscono l’oggetto di confronto con i risultati della sessione di misura; informazioni che in ogni caso possono essere utilizzate soprattutto prima di sottoscrivere un abbonamento ADSL.

Si possono effettuare ulteriori misure sulla propria connessione ma, in ogni caso, tra due misure effettuate a qualsiasi titolo deve comunque trascorrere un intervallo di almeno 45 giorni a partire dal ricevimento del file pdf con i risultati delle misure.

I tempi mediamente coincidono con quelli di reclamo/recesso. Se dopo il terzo giorno dall’avvio del test la misurazione non va a buon fine, l’utente può iniziare un nuovo login ed effettuare un nuovo test.