Paprika Software: nuove funzioni e restyling grafico

di Giacomo Baioni

scritto il

Uno sguardo alle nuove caratteristiche di Paprika, software gestionale per il settore creativo: interfaccia drag and drop, portale per interagire con i clienti via web e alcune note sulla reportistica

Paprika Software ha recentemente aggiornato il proprio programma gestionale apportando alcune modifiche significative, mirate a semplificarne l’uso quotidiano e migliorarne l’usabilità per il settore creativo. Abbiamo già parlato di questo programma con funzioni di Project Management e contabilità. Ora l’abbiamo provato alla luce delle nuove funzioni, focalizzandoci in particolare su:

  • nuova interfaccia per navigazione interna (mirata a una maggiore produttività nello svolgimento delle operazioni quotidiane);
  • portale clienti (per veicolare l’Identity dell’azienda e per rendere più efficace l’interazione del cliente con la stessa);
  • reportistica proattiva (migliorie sul diagramma di Gantt, invio di alert al raggiungimento di soglie prestabilite).

Navigazione interna

Il nuovo strumento di navigazione interna di Paprika accorpa le funzioni principali del programma restringendo le opzioni disponibili in base al profilo in uso (amministratore, account, grafico), scartando le funzioni non necessarie e permettendo di agire nell’interfaccia con operazioni di trascinamento.

Un restyling grafico che è anche una buona strategia di marketing se apporta benefici a chi deve usare il prodotto: chi lavora nel settore creativo potrebbe trovare familiarità con barra orizzontale simile alla Dock di Mac OS posizionata al di sotto della finestra operativa.

Mentre sulla barra verticale a lato dello schermo vengono mantenute le tradizionali funzioni, sulla freccia orizzontale in basso si trovano solo le operazioni strettamente necessarie all’utente, distribuite in ordine logico. Il fine è quello di guidare l’utente passo per passo nel completamento di ogni fase del progetto.

Ogni profilo inoltre possiede privilegi di accesso con necessità specifiche e la barra rispecchierà questo aspetto riportando solo le funzioni rilevanti — ad esempio il grafico avrà solo due funzioni, l’account cinque e l’amministratore una decina. Trascinando la voce scelta su di un elemento della barra si apre la finestra (questa mantiene il vecchio aspetto) dalla quale effettuare le varie operazioni e modifiche, ad esempio a un preventivo:

Altro punto da menzionare a proposito di cambiamenti grafici è la personalizzazione dell’interfaccia con la quale l’agenzia creativa si rivolge al cliente e che trova realizzazione nella nuova funzione del portale clienti.

Il portale clienti

Il portale clienti è lo spazio interattivo presso cui gestire gli affari e comunicare con l’azienda. Attraverso questo strumento, il cliente può avere accesso al database, inviare file e proposte, condividerne gli obiettivi. Dall’altra parte, invece, l’azienda può veicolare la propria immagine.

Si tratta della novità maggiore di Paprika: anche se non assoluta nel panorama dei gestionali, i vantaggi per un’agenzia sono evidenti sotto l’aspetto comunicativo.

Innanzi tutto sul livello di relazione, dove traspare il concetto di un’azienda che vuole mostrarsi non solo creativa ma anche efficace e dotata di processi operativi ben strutturati.

Si consideri inoltre che l’aspetto grafico è personalizzato con colore e logo in base al brand dell’azienda che ospita il portale.

E poi sul livello del contenuto vero e proprio, che permette una comunicazione con feedback immediato e conseguente minimizzazione dei tempi di realizzazione e consegna.

Tra le altre cose il cliente potrà ad esempio monitorare le fasi di sviluppo oppure organizzare un incontro.

Il portale invia automaticamente le comunicazioni alle persone del team interessate in modo tale da poter gestire il lavoro in maniera dinamica e proattiva.

Reportistica proattiva

Per quanto riguarda la gestione del diagramma di Gantt, che permette di rappresentare graficamente il piano di lavoro nell’arco temporale, è stato introdotta la capacità di riportare anche il livello di completamento di ogni singola azione, ora direttamente visibile sullo schermo a colpo d’occhio.

Per concludere, la reportistica..Se lo scopo del gestionale è quello di migliorare l’efficacia del lavoro il responsabile di progetto dovrà spendere tempo prezioso in continui monitoraggi, a partire dalla produttività del cliente a quella del progetto e soprattutto per il controllo del budget.

Gli strumenti per i report permettono ad esempio di sapere quando il budget è stato sforato, cosa tuttavia non molto utile da conoscere a posteriori. Meglio ancora sarebbe poter sapere subito se il budget è in esaurimento. A questo proposito Paprika ha introdotto un sistema per l’invio di alert che avvisa il direttivo al raggiungimento di determinate soglie di completamento prestabilite. Sempre all’insegna del risparmio di tempo e dell’efficacia.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali