Tratto dallo speciale:

Grafici a mappa: creare e usare i cartogrammi

di Redazione PMI.it

scritto il

Cosa sono i cartogrammi e come si crea un grafico a mappa con Microsoft Excel e con altri fogli di calcolo simili: guida passo passo.

Un cartogramma è fondamentalmente una carta geografica sulla quale vengono rappresentati dei dati statistici, solitamente identificati da colori e simboli diversi con l’obiettivo di confrontare i valori e visualizzare le categorie in aree geografiche. Pensiamo ai dati sui mercati esteri in cui opera un azienda, o ad altre informazioni in ambito logistica e supply chain. Ma anche dati finanziari legati ai diversi paesi. Insomma, l’utilizzo è ampio ed eterogeneo e la rappresentazione che può essere effettuata, anche con Microsoft Excel o fogli di calcolo analoghi (come Google Sheets o Calc di  Apache OpenOffice), molto chiara ed efficace, generando un grafico a mappa con dati che includono aree geografiche di vario tipo, come Paesi/zone, Stati, Contee, codici postali e così via. Vediamo passo dopo passo come crearli.

Creare un Cartogramma con Excel: i dati

Per creare semplicemente dei grafici a mappa con Excel è opportuno impostare i corretti tipi di dati: geografici. Per impostare un determinato elenco di valori con il tipo di dati geografico, basta selezionare l’elenco e passare alla scheda Dati > Tipi di dati > Geografia. Questo passaggio fa sì che Excel converta automaticamente i dati in un tipo di dati geografico e includa le proprietà rilevanti per i dati da visualizzare in un cartogramma.

Quindi, ad esempio, se abbiamo un elenco di Paesi e lo formattiamo con il tipo di dati geografico, al grafico poi potremo aggiungere informazioni correlate, selezionando la colonna contenente ad esempio dati relativi alle entrate fiscali dal controllo Aggiungi colonna da usare nella mappa.

Cartogramma con Excel: come si crea

Per creare un grafico a mappa:

  • selezionare una cella all’interno dell’intervallo di dati;
  • passare alla scheda Inserisci > Grafici >Mappe> Mappa riempita;
  • premere Ok se l’anteprima è soddisfacente.

A seconda dei dati, Excel inserisce un mapping di valori o categorie. Nel caso in cui i dati siano impostati come tabella, qualora si modifichino/aggiungano/cancellino campi, Excel aggiornerà automaticamente il grafico a mappa collegato.

La struttura del cartogramma può essere modificata anche dopo la sua creazione:

  • cliccando sulla mappa e scegliendo una delle schede Struttura grafico o Formato sulla barra multifunzione;
  • facendo doppio clic sul grafico per avviare il riquadro attività Formato oggetto, che verrà visualizzato sul lato destro della finestra Excel grafico.

Effettuando le stesse procedure è possibile accedere alle opzioni specifiche per le serie del grafico a mappa (non supportate nei dispositivi Android o nei Excel Mobile):

  • modificare lo stile di proiezione della mappa;
  • modificare il livello di zoom della mappa, dalla visualizzazione Stato/Provincia fino alla visualizzazione del Mondo;
  • etichette mappa, per mostrare i nomi geografici per i Paesi/aree geografiche;
  • modificare il colore della serie, per i grafici a mappa che visualizzano valori. È possibile anche modificare i colori assegnati a ciascuno dei valori minimo, punto intermedio e massimo;
  • modificare i colori delle singole categorie.

=> Applicare la break-even analysis con Excel

Cartogramma con Excel: accortezze

Quando sono presenti più livelli di dettaglio geografico, per generare correttamente la mappa è consigliabile separare ogni livello nella relativa cella/colonna. Ad esempio: Invece di mettere nella stessa colonna “Roma, Italia”, meglio creare due colonne separate per la città e per il Paese. Da sottolineare che:

  •  i grafici a mappa possono tracciare solo dettagli geografici di alto livello e supportano solo la visualizzazione unidimensionale (per dettagli multidimensionali è possibile usare una mappa 3D di Excel);
  • per creare nuove mappe o aggiungere dati a mappe esistenti è necessaria una connessione Internet (al servizio Bing Maps), mentre le mappe esistenti possono essere visualizzate senza una connessione online.