Tratto dallo speciale:

Dichiarazione Precompilata 2022: guida alle nuove regole di accesso

di Barbara Weisz

scritto il

Come accedere e consultare la dichiarazione dei redditi precompilata online: link, metodi di accesso e scelta fra Modello 730 e Redditi 2022.

Dal 23 maggio 2022, il portale web dell’Agenzia delle Entrate dedicato alla precompilata consente l’accesso alla propria dichiarazione dei redditi. Nel modello 730 o Redditi (ex-UNICO) si trovano inseriti spese sanitarie e veterinarie, spese universitarie e funebri, bonus ristrutturazioni ed energia, contributi previdenza complementari, interessi mutui e assicurazioni, ecc.

Come accedere online alla Precompilata 2022

Per accedere online alla Precompilata 2022 tramite credenziali personali, si deve prima scegliere la modalità di accesso. Le opzioni sono le seguenti:

  • Come utente SPID
  • Come utente CIE
  • Come utente CNS
  • Come rappresentante (persona di fiducia), tutore, curatore speciale, amministratore di sostegno o genitore
  • Come Erede
  • Come utente INPS

Sul portale dedicato ci sono anche tutti i link per registrarsi ai servizi telematici sopra esposti, qualora non si disponesse già di accessi personali. Dalla home, si segue il percorso: I passi da seguire > Verifica se hai bisogno di abilitarti. Chi già le credenziali può cliccare selezionare “Accedi alla tua dichiarazione precompilata“, terzo pulsante sotto la voce “I passi da seguire”.

Come sempre, è possibile delegare un intermediario alla presentazione della dichiarazione, CAF o professionista abilitato, e dal 2022 ci sono anche le nuove opzione per delegare un familiare o altra persona di fiducia, oltre alle corsi preferenziale per l’abilitazione di genitori e tutori di minori (scegliendo le specifiche modalità di accesso, come sopra riportato). In tutti i casi, l’indirizzo web da digitare pe raggiungere la propria dichiarazione dei redditi, selezionando poi la modalità di accesso in base alle credenziali o ancor prima procedendo alla loro creazione, è: https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/accedere-alla-dichiarazione

Accesso con SPID

La registrazione al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) è possibile dal 2016, tutte le indicazioni sono contenute nel portale web omonimo e la registrazione va effettuata utilizzando un identity provider accreditato. Con le credenziali SPID, si accede alla dichiarazione precompilata dalla pagina di login dell’applicazione. Con la stessa identità SPID, lo ricordiamo, si accede ormai a qualunque servizio web della Pubblica Amministrazione: basta crearla una prima volta e rinnovare la password a cadenza periodica, per poter poi accedere a tutti i servizi pubblici della PA ed anche a molti servizi privati, effettuando pagamenti, inoltrando richieste di prestazioni, visualizzando documentazione fiscale.

Accesso con CIE

L’accesso alla dichiarazione precompilata con la Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE) richiede il possesso di una CIE in corso di validità e dei relativi codici di utilizzo PIN e PUK. Con questo strumento, si può accedere dal computer dotato di lettore RFID (collegato tramite USB) o da smartphone Android e interfaccia NFC, in entrambi i casi dopo aver installato e configurato, sul computer il software CIE e sullo smartphone (la App Cie ID, oltre al software messo a disposizione dal Ministero dell’Interno (sezione Entra con CIE ) Bisogna appoggiare o avvicinare la CIE al lettore RFID o allo smartphone e poi premere il pulsante “Entra con CIE”.

Accesso con CNS

Con la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) inserita nel lettore del pc si può accedere alla dichiarazione precompilata senza credenziali. E’ importante, per motivi di privacy, effettuare correttamente il logout quando si esce, chiudendo anche tutte le sessioni aperte del browser.

Accesso con PIN INPS

Si tratta di una modalità riservata alla categoria di utenti che ancora possono utilizzare queste credenziali, non più rilasciate alla generalità dei contribuenti. Bisogna dunque essere in possesso del PIN dispositivo INPS valido ed effettuare l’accesso direttamente dalla pagine dei servizi online INPS, inserendo il proprio codice (le credenziali non vanno invece inserite se si accede con la CNS).

Altri metodi di accesso

Per la Precompilata 2022 ci sono due nuove modalità di accesso, di cui abbiamo parlato approfonditamente:

CAF e intermediari

Per presentare la dichiarazione dei redditi precompilata attraverso un CAF o un intermediario è necessario fornire la classica delega, unitamente alla fotocopia del documento di identità. La delega deve indicare il proprio codice fiscale, l’anno di imposta a cui si riferisce la dichiarazione, la data di conferimento a partire dalla quale l’intermediario può accedere sia alla dichiarazione sia al foglio riepilogativo. Nell’area autenticata del 730 precompilato è sempre possibile consultare l’elenco degli intermediari che hanno accesso alla dichiarazione.

Modello 730 e Redditi: scelta e procedura

Il contribuente, una volta entrato con uno dei sistemi a disposizione, può visualizzare i dati della propria dichiarazione precompilata. Per sapere quale modello utilizzare, dalla pagina Scegli il modello si possono consultare le sezioni:

  • “Chi può presentare il modello 730” 
  • “Chi deve presentare il modello Redditi”.

Si aprono delle pagine che indicano con precisione le tipologie di contribuenti che possono utilizzare i diversi modelli. Dopo aver letto, bisogna spuntare la casella “ho letto“. A questo punto, bisogna scegliere se accedere direttamente al modello dichiarativo, o farsi guidare nella scelta. C’è un apposito pulsante “Vuoi essere guidato nella scelta del modello di dichiarazione?“.

Per non farsi guidare, basta selezionare la risposta “no“, e poi cliccare su “ok“, scegliendo autonomamente il modello da utilizzare (730, Redditi web, Redditi online). Se invece si risponde sì parte una procedura guidata, con una serie di domande alla fine delle quali viene consigliato il modello da scegliere. Resta possibile non seguire il suggerimento, e fare direttamente la scelta, naturalmente rispettando le regole su chi può presentare i diversi moduli di dichiarazione.