Tratto dallo speciale:

Il Fax Virtuale a norma di legge

di Davide Cappelli

scritto il

Vodafone FaxIl Fax è uno strumento old style, nella maggior parte dei casi sostituito con sistemi alternativi più efficienti e meno costosi: posta elettronica (con o senza allegati), condivisione file (in tutte le sue declinazioni), soluzioni di document management (specie a livello inter- ed intra-aziendale) e modulistica digitale online. Cionostante esistono sacche di resistenza di irriducibili che si ostinano a usare il fax – magari impiegando quei marchingegni costosi e senza una coda d’invio, col rischio di dover restare impantanati sulla stessa trasmissione finché lo specifico destinatario non l’ha ricevuta e non è stata emessa la ricevuta di ricezione..! – ma ad eleggerlo a principale – talvolta unico.. – metodo di comunicazione formale con i propri interlocutori.
È il caso di molte istituzioni pubbliche, mentre fra i privati spiccano il settore legale e finanziario.

Del resto, giuridicamente parlando – ad esempio in caso di notifiche o quali prove documentali –, l’atteggiamento generale è nettamente positivo nei confronti delle trasmissioni fax, mentre i messaggi email, laddove non scambiati fra indirizzi PEC, talvolta incontrano, se non opposizione, quantomeno qualche naso storto.

Chiunque, per esigenza o praticità , voglia essere certo di avere un pronto accesso a tutti gli strumenti di comunicazione disponibili, deve ancora, pertanto, assicurarsi di poter almeno spedire dei fax. Farlo al minor costo possibile e senza essere costretti ad appoggiarsi via via a tabaccai, cartolerie, ricevitorie, etc. è, quindi, di primaria importanza.

Esistono online diversi servizi di Internet Fax, Digital Fax o Virtual Fax per inviare e ricevere fax: l’invio è talvolta gratuito, mentre per ottenere una numerazione (fissa) presso la quale poter ricevere occorre pagare, di norma cifre assai abbordabili a canone mensile od annuale. Questi servizi, di certo meritori, potrebbero avere per qualcuno il difetto di rappresentare un ulteriore interlocutore di cui ricordarsi il pagamento.

Per i clienti business e consumer di Vodafone Italia – unico, per ora, fra gli operatori italiani! – è, invece, possibile addebitare sul proprio conto telefonico legato ad un abbonamento ADSL – ma funziona anche con un abbonamento mobile (i.e. il “Relax“).. – il servizio Vodafone Fax, grazie al quale è possibile spedire fax sia a consumo (a partire da 2,50 € fissi + 0,10 € a pagina verso l’Italia) che, soprattutto, a canone.

In quest’ultimo caso, quello più interessante, al costo di 3,00 € mensili – in cui è incluso l’invio fino a 100 pagine verso l’Italia – è possibile ottenere, pressoché istantaneamente peraltro, una numerazione geografica della propria provincia presso la quale iniziare a ricevere fax.

Come in tutti servizi di messaggistica, non solo di Virtual Fax, una volta effettuato l’accesso a Vodafone Fax si dispone di un pannello nel quale scegliere fra gli elenchi dei fax ricevuti, quelli inviati, le bozze, il cestino con quelli eliminati e le ricevute di trasmissione, ciascuno scaricabile in formato PDF. Per spedire un fax, invece, è sufficiente caricare un proprio documento (in uno dei formati più diffusi) e specificarne il destinatario, magari scegliendolo fra quelli presenti nella Rubrica, optando, eventualmente, per l’impiego di una Copertina (alla quale è possibile apporre un’immagine od un logo a scelta).

Completa utilmente il servizio l’opportunità  di personalizzarne le notifiche. È, infatti, possibile, configurare la ricezione di avvisi sia via SMS che via e-mail: in quest’ultimo caso è possibile ricevere dei messaggi di notifica con allegato, sempre in formato PDF, il fax appena arrivato.

Nota tecnica: grazie ad un intelligente uso dei cookies la sessione di accesso al servizio ha una scadenza abbastanza protratta nel tempo, ragion per cui è possibile mantenere per molte ore – in realtà  diversi giorni – un tab del proprio browser sul Pannello, avendo quindi costantemente a disposizione la gestione dei propri fax.