Tratto dallo speciale:

Mobile Working: IBM potenzia il supporto alle PMI

di Noemi Ricci

scritto il

I nuovi servizi integrati da IBM nel portafoglio MobileFirst per supportare le aziende a sfruttare al meglio il Mobile Working.

Consapevole di quanto il mobile working stia prendendo sempre più piede in Italia, anche tra i professionisti, IBM ha ampliato il proprio portafoglio di servizi per aiutare le aziende a sviluppare e rendere disponibili rapidamente soluzioni mobile rendendo disponibili nuovi servizi MobileFirst.

=> La Mobility nelle PMI con il supporto IBM

Investimenti mobile computing

A testimoniare l’interesse crescente delle imprese italiane nel Mobile Computing il recente studio condotto da IBM ha evidenziato come il 90% delle organizzazioni di carattere mondiale attive in otto dei più importanti settori prevede di continuare o aumentare i propri investimenti nelle tecnologie di Mobile Computing nei prossimi 12-18 mesi. Le aree maggiormente interessate da tali investimenti sono:

  • l’integrazione delle applicazioni mobile con i sistemi esistenti (54%);
  • l’implementazione di soluzioni mobile, end-to-end e sicure, per dispositivi e applicazioni (53%);
  •  cambiamenti nella tecnologia e nei dispositivi mobili entro tempi ragionevoli (51%).

MobileFirst

Per supportare le aziende in questo processo di innovazione, aiutandole a coglierne le capacità di generare maggior fatturato, fornendo contemporaneamente informazioni preziose che possono essere utilizzate per individuare e catturare nuove opportunità di business, IBM ha annunciato nuovi servizi all’interno del suo portafoglio IBM MobileFirst. Più in particolare sono stati introdotti nuovi e potenziati servizi, incentrati sulla strategia e sulla sicurezza per il mobile, sullo sviluppo delle applicazioni e sull’approvvigionamento e gestione dei dispositivi.

=> MobileFirst e SmartCloud: il paradigma IBM per le PMI

Nuovi servizi MobileFirst

  • Consulenza sull’infrastruttura esistente per il Mobile, così da identificare eventuali gap e definire strategia e roadmap per un Mobile Computing idoneo alle proprie esigenze;
  • gestione delle piattaforme applicative a supporto di community e aziende clienti, per lo sviluppo, configurazione e gestione dell’ambiente di sviluppo di App, con il supporto di specifici software e di un team competente di esperti;
  • approvvigionamento e implementazione dei dispositivi, per aiutare le aziende a semplificare selezione e ordini di dispositivi e ad installare piattaforme, App e componenti personalizzati. I dispositivi possono essere spediti direttamente ai dipendenti, comprensivi di servizi per la gestione continua e in sicurezza, l’assistenza clienti e cicli di rinnovo, con smaltimento o riconversione;
  • Managed Mobility per garantire alle imprese una gestione scalabile, sicura, affidabile e flessibile dell’infrastruttura mobile e degli endpoint wireless, così da ridurre il rischio, la complessità e il costo di gestione dei dispositivi dei dipendenti (BYOD) e dei programmi per i dispositivi aziendali, liberando le risorse IT del cliente che possono così concentrarsi sulle esigenze strategiche di business. Incluso nell’offerta anche MaaS360, frutto dell’acquisizione di Fiberlink da parte di IBM, nonché l’intero ecosistema di Business Partner IBM per le soluzioni basate su cloud;
  • rete Mobile per la realizzazione di un’infrastruttura sicura, scalabile e affidabile, in grado di supportare le esigenze esclusive del proprio mobile business;
  • collaborazione Mobile, con una suite di soluzioni di produttività, tra cui e-mail, messaggistica istantanea, voce e video, che consentono ai dipendenti mobile di scambiarsi informazioni, localizzare gli esperti e diventare più produttivi;
  • virtualizzazione Mobile per la progettazione, implementazione e gestione degli utenti remoti tramite applicazioni in hosting, indipendenti dalla piattaforma;
  • IBM Smart and Embedded Device Security, per eliminare le vulnerabilità e proteggere le applicazioni mobile emergenti risolvendo i problemi legati a sicurezza, stabilità, costo di assistenza e tutela della proprietà intellettuale di dispositivi intelligenti e integrati.

Rich Esposito, General Manager, Mobility Services, IBM Global Technology Services, spiega:

“l’espansione del nostro portafoglio di servizi per il mobile computing è il risultato dei costanti investimenti realizzati da IBM con l’obiettivo di creare l’intera gamma di funzionalità per trasformare radicalmente e far crescere il business delle aziende attraverso il mobile. Nel 2014 faremo ulteriormente leva sulle nostre acquisizioni nel software e sulle crescenti funzionalità disponibili nel cloud di IBM, per fornire alle aziende più flessibilità e più scelta, tra cui soluzioni di ‘mobility-as-a-service’”.

Per approfondimenti: IBM MobileFirst

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale