HP e Microsoft: l’anti-iPad partirà dalle imprese

di Giacomo Dotta

scritto il

Hewlett Packard ha ufficializzato il proprio impegno fianco a fianco con Microsoft per portare sul mercato uno Slate pc alternativo all'iPad e pensato per il mondo del lavoro

L’annuncio giunge direttamente dall’Executive Vice President of Personal Systems Group di HP, Todd Bradley: Hewlett Packard porterà sul mercato entro fine anno uno Slate pc basato su Windows 7 e pensato per far concorrenza all’iPad sul mercato business.

Con il lancio dell’iPad il mercato ha visto una nuova forma prendere piede e le aziende hanno immediatamente guardato a questa soluzione come possibile soluzione complementare al computing da ufficio. I tablet, infatti, offrono un buon compromesso tra portabilità mobile ed opportunità di fruizione dei contenuti (grazie soprattutto alla generosità dello schermo rispetto ad un normale smartphone). Il tutto, peraltro, a costi sostenibili se raffrontati e commisurati alle scarse capacità dei netbook o alle problematiche funzionali dei laptop. HP, quindi, vuole essere della partita ed ha confermato che entro fine anno il proprio Slate sarà pronto.

Lo Slate pc, in realtà, è stato a suo tempo annunciato addirittura prima rispetto all’uscita dell’iPad. In seguito, però, il mancato feeling con Microsoft ha portato all’affossamento temporaneo del progetto. Il successivo acquisto di Palm da parte di HP ha infine suggerito la possibilità per cui il progetto potesse essere definitivamente tramotato in favore di un prodotto basato su WebOS e lontano quindi dalla piattaforma Windows.

I piani sono ora chiari: da una parte HP produrrà un tablet basato su WebOS e pensato per il mondo consumer; dall’altra HP collaborerà con Microsoft e partorirà uno Slate progettato specificatamente per le imprese. Ciò significa che per le PMI si apre la possibilità di un device focalizzato sulla sicurezza, sulla compatibilità con l’accesso remoto ai dati aziendali e sul quale Office è in grado di offrire le funzionalità di base di cui l’utenza potrebbe necessitare in mobilità. Entro la fine dell’anno, insomma, le aziende che oggi guardano all’iPad con interesse potrebbero avere una vasta gamma di opzioni tra cui scegliere ed HP ha già confermato di essere pronta a recitare la propria parte.

I Video di PMI

Ambizione Italia: il progetto Microsoft