Pensione anticipata Fornero e Quota 100: convenienza a confronto

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Mirella chiede

Dovrei poter andare in pensione nel dicembre 2020. Vorrei sapere se la Quota 100 sarà con adesione volontaria e se sarà possibile optare per la “vecchia” Fornero, per evitare che si venga penalizzati a causa dell’età anagrafica pur avendo maturato molti più anni di contribuzione.

Barbara Weisz risponde

La risposta è positiva, la quota 100 è un’opzione, che il lavoratore è libero di esercitare o meno. Quindi, come lei dice, è su base volontaria. Se lei ritiene più conveniente ritirarsi con le regole previste dalla Riforma Fornero, è liberissima di attendere il 2020, quando mi pare che maturerà il requisito.

Tenga però presente una cosa: la quota 100 valorizza tutti i contributi versati e non solo i 38 anni di paletto minimo (o, il numero maggiore eventualmente raggiunto). Mi spiego meglio: se lei avesse per ipotesi 63 anni e 40 anni di contributi potrebbe ritirarsi con la quota 100, perché rispetta tutti e tre i requisiti necessari (la somma pari a 100, almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi). Ma la pensione le viene poi calcolata in base a tutti i contributi che lei ha versato, quindi in questo senso non c’è penalizzazione.

Certamente, però, restare al lavoro fino alla maturazione della pensione secondo le regole Fornero le consentirebbe di versare nuovi contributi, maturando quindi un assegno previdenziale più alto.