VMware, virtualizzazione mobile su Windows e Android

di Noemi Ricci

scritto il

Vmware realizza il sogno di molti professionisti: virtualizzare anche i propri dispositivi mobili, presentando al a VMworld Europe 2009 la Mobile Virtualisation Platform che fa girare insieme Windows CE e Google Android

Si conclude oggi a Cannes VMworld Europe 2009, la manifestazione dedicata ad uno dei mercati più promettenti del momento: quello delle soluzioni per la virtualizzazione.

Secondo il Presidente e Ceo di VMware Paul Maritz non ci sarebbero più ragioni tecniche per non virtualizzare il 100% dell’infrastruttura aziendale.

E proprio le novità VMware sono state tra le protagoniste dell’evento: la più interessante riguarda l’introduzione della virtualizzazione sui cellulari, così da poter eseguire sullo stesso dispositivo mobile sia Windows CE (embedded) che Android.

A Cannes è stato dimostrato come la Mobile Virtualization Platform (MVP) sia in grado di funzionare sugli smartphone, effettuando un test sul Nokia N800.

Funionalità, questa, ideale per tutti quei professionisti che già apprezzano i benefici della virtualizzazione su Pc e e che desiderano avere la possibilità di usufruirne anche in moilità, mediante il proprio cellulare.

Gli analisti Gartner prevedono, tra l’altro, che le imprese punteranno fortemente sulla virtualizzazione come fattore chiave per la crescita dell’IT e il superamento delle difficoltà economiche, portando a un incremento del fatturato mondiale pari al 43%.

Secondo Gartner, in particolare, entro il 2012 più del 50% dei nuovi smartphone distribuiti sul mercato sarà virtualizzato.

I Video di PMI

Decalogo PEC: utilizzo e valore legale