Mac in azienda, cala l’utilizzo business

di Noemi Ricci

scritto il

Scende l'adozione dei Mac in ambiente enterprise secondo l'ultimo rapporto Forrester, ci si chiede se realmente stia calando l'interesse o se invece sia uno dei tanti effetti della crisi economica

Cala nel 2009 l’utilizzo di Mac in ambiente business, secondo il nuovo rapporto di Forrester Research, che nel 2008 aveva registrato un indice di adozione pari al 5%, in crescita rispetto al 3,6% del 2007.

L’indagine realizzata coinvolgendo 962 responsabili II operanti in imprese di Europa e america del Nord conferma l’inversione di tendenza: ad oggi il tasso di penetrazione in azienda è sceso al 3%.

Lo studio,, bisogna dire, è stato condotto proprio in concomitanza con l’affermarsi della crisi economico-finanziaria in tutti i suoi più drammatici effetti, compreso il taglio agli investimenti IT. Questo ha certamente influenzato i risultati ottenuti, poiché le imprese hanno modificato i piani di acquisto dei Pc in previsione delle incertezze economiche, escludendo i Mac più costosi e meno interoperabili.

Anche i minori acquisti da parte dei consumatori, sempre a fronte dela grave crisi economica, ha influenzato negativamente la diffusione nelle imprese dei Mac, poiché molti lavoratori tendono a utilizzare in ufficio le stesse piattaforme adottate in ambito domestico.

Dalla loro, i dispositivi Apple presentano di vantaggi che potrebbero consentire alla società della Mela di incrementare la diffusione nelle aziende, tra i quali:

  • tendenza a mantere il proprio valore ed essere utilizzabili per un periodo maggiore rispetto a molti PC Windows comparabili o low-cost;
  • offerta licenze spesso più interessante rispetto alla rivale, soprattutto a causa delle CAL (Licenze di Accesso Client) illimitate per 999 dollari;
  • minore esposizione a virus e malware, che porta alla riduzione a lungo termine di costi di manutenzione e supporto.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay