Tratto dallo speciale:

Start-up italiane in vetrina a SMAU Berlino

di Teresa Barone

scritto il

Fino al 17 giugno è in scena SMAU | Italy Restarts UP in Berlin: presenti 40 start-up innovative italiane.

La tappa internazionale di SMAU Berlino 2016 riunisce a Palazzo Italia incubatori, acceleratori d’impresa, investitori e imprese: tra queste anche 40 start-up Made in Italy provenienti da Campania, Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, protagoniste della manifestazione che si propone di attivare un collegamento diretto tra l’HUB berlinese dell’innovazione e le realtà nazionali.

=> SMAU 2016 : tutte le novità

SMAU Berlino

Dal 15 al 17 giugno SMAU | Italy Restarts UP in Berlin (realizzato da ICE | ITA – Italian Trade Agency e SMAU) ha messo in vetrina l’ecosistema dell’innovazione tedesca e alcune delle eccellenze italiane: sono presenti Digital Magics con le startup Growish e Solo, H-Farm con le startup Competitoor e InReception, Nana Bianca con la start-up JotUrl, Polihub, con le start-up Else Corp e Wardroba. E ancora sono presenti P101, Invitalia Ventures e Future Food Institute, LVenture, Unicredit, Italia Startup e Mise.

La Regione Emilia-Romagna è presente con Aster e 7 start-up selezionate: Axyon, Energy Way, Iooota, Luna, Nextema , WeAR, XNoova. Per la Campania partecipa Sviluppo Campania con una selezione di 10 start-up: BnBSurfer, EP Cloud, Eurokompras e-shop, Evja, Gooty, Sawsystem, Social Counter, TiOne Technology, Top View, ViniExport. La Lombardia presenta il progetto inLOMBARDIA, Destination Management Organization (DMO). Dal Veneto arrivano alcuni Fablab tra cui Officine Digitali FabLab Padova ZIP e Arduino Space Satellite.

Eventi

Il calendario di eventi prevede un networking party per presentare le star-up agli investitori e gli speed pitching delle start-up, ma anche Digitaly (tech community di Italiani residenti a Berlino).