Tratto dallo speciale:

Digitale per il Business, eBook per PMI

di Barbara Weisz

scritto il

Analisi dei dati e nuove competenze consentono alle PMI di vincere le sfide del terzo millennio: tecnologie digitali e consigli pratici per sfruttarle dentro e fuori l'azienda.

Per restare competitive, le PMI devono investire nel Digitale (rendendo più efficace la customer experience) e non sottovalutare i tre pilastri del nuovo millennio: internazionalizzazione, passaggio generazionale ed analisi dei dati. Consigli e strategie a riguardo sono contenute in un ebook curato da SAS Italy, Manuale di sopravvivenza per le PMIguida pratica all’uso di strumenti e competenze per valorizzare il ‘saper fare’ delle imprese puntando su trend tecnologici, strategie di lungo periodo e driver evergreen come la condivisione delle competenze e sperimentazione sui dati.

Ricordando che l’Export made in Italy è in continua crescita e che la tecnologia è oggi in grado di semplificare la vita alle aziende che percorrono la strada dell’internazionalizzazione, gli strumenti digitali più utili in questo campo sono: 

  • Videocall: i meeting in tempo reale consentono gratuitamente di dialogare con clienti, fornitori e colleghi in tutto il mondo;
  • Cloud: gestionali, software e documenti condivisi fanno risparmiare tempo e capitale da reinvestire in prodotti, ricerca e adeguamento dell’offerta ai diversi mercati;
  • vendita online: un’unica piattaforma multilingua adattabile alle esigenze e abitudini di acquisto dei diversi mercati con una logica centralizzata consente di ridurre gli investimenti in nuove filiali ed offre una visione costante dell’andamento sulle vendite.
  • E poi ancora: automazione del processo di vendita, tracciabilità dei flussi e delle merci, analisi dei comportamenti di acquisto online che possono portare informazioni strategiche per l’attività di impresa.

Il consiglio pratico per l’internazionalizzazione delle PMI è dunque quello di valorizzare le informazioni raccolte per formulare le offerte personalizzate adatte a tutte le tipologie di clienti.

=> PMI e nuove tecnologie: il valore dei dati

La digital transformation consente di portare in azienda le competenze dei nativi digitali: know-how sul prodotto, statistica, IT, visione di business. Si tratta di coniugare, attraverso l’osservazione analitica dei mercati, le esigenze delle diverse tipologie di clienti con la tradizione del marchio, sfruttando in questo senso le tecnologie innovative. Il consigli operativo: formazione continua, supporto nella competenza multidisciplinare, contaminazione all’interno dell’impresa.

Analisi dei dati

Tecnologie e software consentono di analizzare i dati in tempo reale trasformandoli in strategie vincenti. L’imprenditore lungimirante punta sulla cultura dei dati in tutti i reparti aziendali, per ottimizzare processi di produzione e costi associati, prevedere i cambiamenti della domanda, prendere decisioni strategiche a supporto del business. Consiglio: dotarsi di un sistema di analisi dei dati interni ed esterni all’azienda agile e strutturato, per estrarre il massimo valore dal patrimonio informativo. Il rischio che corre una piccola e media impresa oggi è proprio quello di non riuscire a elaborare la mole di dati a disposizione trasformandoli in indicazioni strategiche di business. Per farlo, serve infatti il ricorso a tecnologie specifiche ma anche la valorizzazione delle competenze aziendali in grado di gestirli.

A supporto del business, Sas propone SAS Analytics PRO, software di elaborazione dati, analisi statistica avanzata e creazione report: integra tutti i dati aziendali; li analizza, esplora, visualizza e condivide da un unico centro di controllo; crea grafici, mappe e report in maniera semplice ed efficace; condivide le analisi, anche da Mobile.

Per approfondimenti: Manuale di sopravvivenza per le PMI