Videoconferenze: cambiano gli uffici

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il crescente ricorso a tecnologie e sistemi di videoconferenza e videocomunicazione abilita nuovi modi di fare business e modifica l'assetto degli uffici.

Con la diffusione delle tecnologie, della connessione “always on” e delle nuove modalità di lavoro agile, le aziende fanno sempre più largo uso delle videoconferenze e a sottolinearne i vantaggi in termini di efficienza e produttività è un recente studio di Bluejeans Network condotto su un campione di 4000 impiegati: circa l’85% ha dichiarato che l’utilizzo delle videoconferenze assicura loro una maggior creatività nella gestione dei rapporti con colleghi e clienti.

Una notevole spinta verso questo tipo di innovazione aziendale è arrivata dalla diffusione di internet e di strumenti che consentono di condurre videoconferenze e videocomunicazioni gratuite, anche tramite smartphone, ovunque ci si trovi. Tra i vantaggi più evidenti l’abbattimento delle spese di trasferta.

Con riferimento agli uffici, anche gli spazi lavorativi devono essere ripensati per poter condurre agevolmente delle videoconferenze con colleghi, partner o clienti offrendo un valore aggiunto ad una comunicazione che altrimenti si sarebbe magari svolta per email o via telefono. Con la videoconferenza si aggiunge infatti un tocco personale, in più si ha la possibilità di comprendere meglio le reazioni dell’interlocutore, analizzando il suo linguaggio del corpo.

=> Lavoro flessibile come antidoto alla crisi

Uno spazio ufficio di qualità, in quest’ottica, dovrebbe:

  • avvalersi di spazi destrutturati concepiti per comunicare, condividere e agire in maniera efficace ed efficiente;
  • essere flessibile e trasformabile per supportare al meglio l’evoluzione organizzativa;
  • essere tecnologicamente attrezzato per offrire le varie modalità di comunicazione, condivisione e collaborazione.

=> Gli effetti nocivi degli uffici open-space