Tratto dallo speciale:

Imprese verso la trasformazione digitale: vantaggi e step da compiere

di Redazione PMI.it

scritto il

La strada verso la digital transformation delle imprese comporta diverse sfide da superare: gli step da compiere per ottenere vantaggi competitivi concreti.

Le moderne tecnologie digitali rappresentano un potente motore di sviluppo per il nostro Paese. Integrarle in tutti gli aspetti del business significa mettere in atto un processo di trasformazione digitale che comporta diversi cambiamenti, non solo a livello infrastrutturale ma anche culturale.

Le imprese sono assolute protagoniste della digital transformation, tuttavia la digitalizzazione delle aziende italiane rispetto alla media europea si caratterizza per un ampio gap che è necessario colmare: secondo i dati del “Rapporto sulla trasformazione digitale dell’Italia”, realizzato dal Censis in collaborazione con il Centro Studi TIM, il tessuto imprenditoriale italiano fatica ancora a innovare alla stessa velocità dei competitor europei. Per sfruttare al meglio le tecnologie emergenti l’azienda deve sapersi reinventare, deve riuscire a trasformare in modo radicale modelli e processi, deve spostare l’attenzione verso il capitale umano e investire nell’acquisizione di nuove competenze digitali.

Quali sono gli step fondamentali da compiere? Innanzitutto, favorire il cambiamento partendo dalla cultura aziendale, spostare l’attenzione verso le potenzialità dell’Edge Computing, mettere da parte la tecnologia legacy e soprattutto focalizzare l’attenzione sulla sicurezza.

Cambiare la cultura aziendale

La digitalizzazione è un iter complesso che non si esaurisce con la disponibilità dell’infrastruttura digitale, con l’adozione di piattaforme e servizi di connettività di ultima generazione, di nuovi strumenti e flussi volti a migliorare e semplificare l’organizzazione del lavoro. È un fenomeno molto articolato che coinvolge la stessa cultura aziendale, che rappresenta uno dei maggiori ostacoli nella strada verso la trasformazione digitale.

Un cambio di mentalità è spesso necessario per vincere la resistenza al cambiamento da parte della forza lavoro, diffondendo una cultura digitale condivisa a tutti i livelli e in tutti i reparti dell’azienda. Solo condividendo un insieme di valori e comportamenti orientati all’innovazione, alla collaborazione e all’aggiornamento costante può apportare un valore aggiunto concreto.

Spostare l’attenzione verso l’Edge Computing

Le aziende sono letteralmente inondate di dati, una risorsa che proviene da fonti diverse sia all’interno sia all’esterno dell’impresa. I dati possono essere raccolti grazie all’attività dei dispositivi IoT, all’uso dei device mobile, ai sensori collegati ai macchinari industriali, alla profilazione della clientela, ai servizi di vendita e alle transazioni finanziarie solo per fare alcuni esempi. Una miniera d’oro che acquista valore nel momento in cui le aziende acquisiscono la capacità di studiare i dati, analizzarli e monetizzarli al fine di impostare strategie di miglioramento della competitività.

La crescita esponenziale dei dati acquisiti in ambito aziendale sta favorendo il passaggio verso un modello di elaborazione che avviene nell’Edge della rete, dove i dati vengono generati. La tecnologia Intelligent Edge si basa sull’analisi eseguita nel luogo di creazione dei dati, riducendo la latenza e i costi che derivano dall’invio delle informazioni a un data center esterno. L’azienda può trarne numerosi vantaggi anche in termini di abbattimento dei rischi di violazione.

Abbandonare i sistemi legacy

A rallentare la corsa delle imprese verso la digital transformation è anche la tecnologia legacy, spesso responsabile di generare costi di mantenimento insostenibili e di impiegare risorse che potrebbero essere dedicate al potenziamento del digitale, favorendo processi più performanti, veloci e orientati a offrire una migliore customer experience e una rapida analisi dei dati.

Cybersecurity in primo piano

La cybersecurity è un pilastro fondamentale della trasformazione digitale, soprattutto con la diffusione del lavoro da remoto e la spinta verso il commercio elettronico. Spesso, tuttavia, le aziende tendono a sottovalutare l’aspetto preventivo legato alla sicurezza informatica e a trascurare le conseguenze sul business di eventuali eventi avversi.

Puntare sulle competenze

La digital transformation passa necessariamente attraverso il potenziamento delle competenze, capacità indispensabili per mettere in atto il cambiamento e dare valore all’intero processo di digitalizzazione aziendale. I dipendenti devono acquisire le skills necessarie per padroneggiare le tecnologie emergenti, per accogliere l’evoluzione dei processi e per favorire la collaborazione in modo da migliorare l’efficienza e la competitività. Per le imprese, infatti, poter contare su un’offerta formativa basata sull’acquisizione di competenze digitali rivolta alla forza lavoro, ma anche agli imprenditori e ai professionisti, rappresenta una strategia di crescita efficace.

Con Operazione Risorgimento Digitale, la grande alleanza per la diffusione della cultura digitale promossa da TIM e oltre 40 partner, che mette a disposizione gratuitamente contenuti formativi e divulgativi a beneficio delle aziende, Hewlett Packard Enterprise – azienda leader nel settore delle soluzioni tecnologiche per la crescita e la trasformazione del business – prende parte al progetto rendendo disponibili materiali e il webinar “Gli step fondamentali per la trasformazione digitale”: vengono delineati i passaggi più importanti che ogni impresa dovrebbe compiere per aprirsi al digitale in modo efficace.

Ai professionisti delle PMI Operazione Risorgimento Digitale offre Digital Skills, il corso di formazione in modalità elearning che prevede la certificazione con rilascio dell’Open Badge. La fruizione dell’intero percorso attesta l’acquisizione delle 21 competenze digitali relative alle 5 aree di competenza del Framework DigComp 2.1: Informazione, Comunicazione, Creazione di contenuti, Sicurezza e Problem Solving.

La partecipazione a Digital Skills è gratuita. Per iscriverti vai QUI