ADSL e fibra ottica: consumatori insoddisfatti

di Redazione PMI.it

scritto il

ADSL e fibra ottica sono ormai irrinunciabili ma l’obiettivo principale è il risparmio: cosa spinge a cambiare operatore per ottenere servizi migliori?

Nel corso dell’ultimo anno, 7,5 milioni di italiani hanno cambiato gestore telefonico per la linea ADSL, una scelta che sarà presto condivisa da un consumatore su tre. Sono cifre che mostrano un livello di soddisfazione dei servizi di telefonia e fibra ottica non ottimale e a indagarne le ragioni è stato Facile.it, coinvolgendo un campione rappresentativo della popolazione italiana adulta.

=> Banda Larga in Italia: la fotografia AgCom

Secondo il sondaggio, dietro la scelta di cambiare operatore si celano diverse ragioni:

  • spesa troppo onerosa (76%);
  • velocità di navigazione troppo bassa (42%);
  • mancanza di trasparenza nelle politiche applicate dalla compagnia telefonica (13%).

Dal punto di vista territoriale, a spingere verso il cambiamento sono stati soprattutto i consumatori attivi nelle regioni del Sud Italia e nelle Isole, tuttavia solo il 47% del campione totale ammette di ritenersi soddisfatto della scelta effettuata.