Tratto dallo speciale:

Binario F e la rivincita digitale di Roma

di Redazione PMI.it

scritto il

Facebook ha inaugurato a Roma il suo Binario F, uno spazio fisico per la formazione in chiave digital che fa da sponda ad un ambizioso progetto di sviluppo delle competenze: community, training, opportunità e strumenti per talenti e imprese.

Prima Aruba e Accenture, poi IBM, adesso Facebook: nel territorio di Roma Capitale e della regione è tutto un fiorire di investimenti ad alto valore tecnologico, nel segno comune dello sviluppo economico locale in chiave digitale.

L’ultima iniziativa, cronologicamente parlando, è l’effervescente progetto Binario F, inaugurato dal colosso dei social media con una due giorni  (9-10 ottobre) di training gratuiti per imprese, startupper e curiosi digitali, nativi e non, ribattezzata Facebook Community Boost.

Uno spazio per le competenze digitali

Binario F è innanzitutto uno spazio fisico – presso l’Hub di LVenture Group e LUISS Enlabs di Roma Termini – ma anche una comunità virtuale (con attività e corsi online), accompagnata da progetti sul territorio realizzati assieme a numerosi partner locali – aperta alla community e dedicata alla formazione gratuita ed allo sviluppo di competenze digitali.

Binario F é uno spazio a disposizione della comunità, nel cuore di Roma, dove nativi digitali, studenti, imprenditori, aziende, sviluppatori e ONG possono frequentare gratuitamente corsi e attività per migliorare le proprie conoscenze digitali e impararne di nuove.

Uno spazio a disposizione di tutti

Parola d’ordine: Be Open, concetto cardine per Facebook. Chiunque potrà seguire i corsi organizzati direttamente da Facebook (coinvolgendo i propri esperti e quelli della famiglia di applicazioni come Instagram, Whatsapp e Oculus) e qualunque organizzazione potrà presentare un progetto di formazione da inserire nel programma e da proporre in partnership. Analogamente, saranno ammissibili iniziative nate nell’ambito stesso della community.

Ad illustrare l’iniziativa e a tagliare il nastro, il Country Director Luca Colombo e Laura Bonocini, Head of Public Policy, che hanno spiegato alla stampa come funziona Binario F e soprattutto cosa si propone.

L’obiettivo è ambizioso: 97mila persone formate entro il 2019, con una misurazione reale dell’impatto del progetto in termini economici (es.: posti di lavoro).

Tutto questo, sulla scia dei numerosi programmi di formazione avviati dal 2014 ad oggi, anche e soprattutto assieme ad organizzazioni legate al territorio (es.: Freeformers, Fondazione Mondo Digitale)  capaci di intercettare le esigenze degli interlocutori (es.: imprenditori poco digital) ed accompagnarlo assieme a Facebook in un percorso concreto di crescita di competenze.

Binario F occupa oggi 180 mq di spazi pensati per il training, il networking a 360 gradi (relax compreso), entro fine 2019 la superficie arriverà a coprire 900 mq. Per diventare protagonista di Binario F, ed accedere gratuitamente a tutti gli strumenti e i programmi, basta registrarsi sul sito di Binario F: sul sito sarà infatti presto disponibile una sezione specifica, da cui inoltrare le richieste di organizzazione di attività legate alle competenze digitali.

A meglio contestualizzare l’impatto concreto di una simile iniziativa sono stati poi il sindaco di Roma, Virginia Raggi, il Ministro delle Politiche Agricole, Gian Marco Centinaio, e l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Gian Paolo Manzella.