Microsoft My Phone, sincronizzazione remota di device mobili

di Marco Mattioli

scritto il

Strumento web pratico e dall'uso immediato per sincronizzare ed avere sempre a portata di mano i dati e le informazioni più significative, compatibile con palmari e smartphone operanti con Windows Mobile

Le odierne esigenze professionali richiedono sempre più l’uso di strumenti capaci di fornire risposte adeguate nelle situazioni più svariate, siano esse legati ad ambiti desktop che mobili. In quest’ultimo caso è importante poter contare su servizi che si integrino con il Web e che consentano la sincronizzazione di dati ed informazioni memorizzati nei device mobili, quali smartphone e palmari. Si riescono così ad avere sempre a portata di mano quando si è lontani dalla propria sede aziendale, senza doversi oltretutto preoccupare di eseguire salvataggi di quelli più significativi.

Chi usa Windows Mobile ha a disposizione la risorsa Microsoft My Phone, che si propone come servizio libero per condividere, salvare, ripristinare e sincronizzare le informazioni più rilevanti attraverso una connessione diretta con il proprio terminale. Il primo aspetto da tenere presente riguarda la sicurezza: la casa di Redmond fa accedere al server dedicato mediante un profilo protetto Windows Live ID, potendo quindi utilizzarne anche uno precedentemente creato per altre attività. Dovrebbero perciò esserci garanzie sufficienti per una connessione in grado di tutelare adeguatamente la propria privacy e la riservatezza dei dati. Una volta eseguita l’iscrizione al servizio è necessario scaricare ed installare il client mobile nel device in uso per il collegamento all’account remoto e viene indicata la compatibilità con i principali terminali operanti con la versione 6, o superiore, di Windows Mobile. La pagina web principale comprende l’elenco di funzionalità che si possono integrare in termini di sincronizzazione con il device mobile e precisamente:

  • Contatti;
  • Calendario;
  • Attività;
  • SMS;
  • Foto;
  • Video;
  • Musica;
  • Documenti.

Selezionando ciascun collegamento associato si apre una sezione contestuale nella quale, oltre a visualizzare gli elementi sincronizzati, si possono svolgere diverse azioni. Si possono così creare, modificare od eliminare contatti, trovare record duplicati, definire nuovi eventi od attività, eliminare SMS o foto, riprodurre presentazioni di foto o video, caricare file audio ed aprire documenti, in modo semplice ed immediato. Sempre nella finestra principale vengono fornite informazioni di stato sull’ultima sincronizzazione effettuata e sullo spazio di archiviazione disponibile, inizialmente fissato in 200 MB. La sezione “Telefoni connessi” fa impostare i dettagli sul telefono scelto per l’integrazione con il servizio ed in caso di problemi l’opzione “Ripristina nel telefono”, presente in ciascuna sezione nel menu “Gestisci”, carica nuovamente i dati nel terminale. Dal lato client mobile si possono indicare semplicemente le funzionalità da includere nella sincronizzazione dati e tale processo può essere avviato in background sia in modalità manuale che pianificata con cadenza giornaliera o settimanale.

Al termine, un report dettagliato fornisce indicazioni sui nuovi record presi in considerazione. Se si dispone di un profilo Exchange, al momento di una richiesta di sincronizzazione My Phone ne tiene conto ed esclude contatti, attività ed appuntamenti del calendario. Si ha dunque a disposizione uno strumento avanzato e flessibile per poter accedere a dati aziendali in mobilità, riducendo in parte i possibili inconvenienti derivanti da furti, smarrimenti e guasti.