Vivaz, smartphone in salsa Symbian per Sony Ericsson

di Emanuele Menietti

scritto il

Sony Ericsson ha da poco presentato Vivaz, uno smartphone animato dal sistema operativo Symbian e dotato di videocamera ad alta definizione. Il nuovo terminale estende la gamma della società nel competitivo comparto dei cellulari avanzati

Sony Ericsson punta sull’alta defizione e sul sistema operativo Symbian per rilanciare la sfida nel competitivo comparto degli smartphone. Il celebre produttore di telefoni cellulari ha da poco presentato Vivaz, un terminale touchscreen fortemente orientato verso la multimedialità e in grado di realizzare filmati in HD. Il nuovo modello dovrebbe compiere il proprio debutto entro i prossimi mesi arricchendo l’offerta di Sony Ericsson sul fronte degli smartphone, concentrata particolarmente sul modello Xperia X10.

Il nuovo Vivaz è dotato di uno schermo sensibile al tocco da 3,2 pollici in formato nHD in grado di raggiungere una risoluzione massima pari a 640 x 360 pixel. Il processore da 720 MHz può fare affidamento su una memoria interna da 75 MB espandibile attraverso memory card di tipo microSD fino a 16 GB. Il terminale utilizza la quinta edizione del sistema operativo Symbian S60 ed è dunque in grado di offrire un’ampia serie di opzioni e funzionalità sia nell’area multimediale che sul fronte delle soluzioni per la produttività.

Grazie alla compatibilità con le reti cellulari UMTS HSPA e alla presenza di un modulo WiFi, il nuovo Sony Ericsson Vivaz offre una buona velocità per la navigazione online. Il comparto connettività comprende anche un connettore Micro USB, per il trasferimento dei dati e la sincronizzazione del dispositivo con un PC via cavo, un modem interno, il sistema PictBridge per la stampa di foto e documenti, un modulo Bluetooth e una uscita TV con risoluzione VGA. Per le informazioni geografiche il nuovo dispositivo utilizza il GPS assistito, Google Maps e il sistema di navigazione satelittare Wisepilot.

 

Nella parte posteriore del nuovo Vivaz è stata collocata una videocamera con una definizione pari a 8.1 megapixel e uno zoom digitale da 4x. La presenza dell’autofocus e del continous focus consente di realizzare fotografie e filmati nitidi con contorni definiti. Il software per la realizzazione degli scatti fotografici integra anche una funzione per il riconoscimento facciale, il geotagging e un sistema per la stabilizzazione delle immagini. Il terminale consente di realizzare filmati in alta definizione (720p) che possono essere successivamente caricati e condivisi su YouTube attraverso un’apposita applicazione già installata sullo smartphone.

Oltre al piccolo applicativo per l’invio delle proprie riprese sul celebre portale per il videosharing, il nuovo Vivaz viene distribuito con alcune applicazioni preinstallate. Il software per Facebook, per esempio, consente di accedere facilmente al social network e di gestire il proprio profilo, mentre l’applicazione per Twitter permette di aggiornare il proprio status online. Sul fronte della produttività, il nuovo dispositivo giunge equipaggiato con QuickOffice, una soluzione utile per visualizzare i documenti realizzati con la celebre suite sviluppata da Microsoft.

Infine, il sistema per la gestione della messaggistica supporta anche una opzione per la sincronizzazione con Microsoft Exchange. Tale condizione e la possibilità di aggiungere nuove applicazioni per la produttività potrebbero rendere il nuovo Vivaz uno smartphone di base adatto anche per l’area business, nonostante la forte impronta consumer messa in campo da Sony Ericsson.

«I contenuti prodotti dagli utenti, specialmente video, stanno esplodendo sul Web. Con il nuovo Sony Ericsson Vivaz, abbiamo creato un telefono cellulare in grado di semplificare la realizzazione di filmati in alta qualità e l’upload di questa forma di espressione personale sul Web per una condivisione con il resto del mondo» ha dichiarato Lennard Hoornik, responsabile dell’area marketing di Sony Ericsson, nel corso della presentazione del nuovo dispositivo.

Salvo cambiamenti di programma, Vivaz compirà il proprio debutto sul mercato entro la fine del primo trimestre del 2010. Al momento, Sony Ericsson non ha fornito alcun dettaglio sul prezzo del nuovo dispositivo né sui paesi nei quali sarà da subito commercializzato il terminale. Nel corso degli ultimi mesi, la società si è dimostrata particolarmente attiva nel competitivo comparto degli smartphone e ha presentato alcune nuove soluzioni basate su sistemi operativi alternativi a Symbian come Android e Windows Mobile. Secondo numerosi osservatori, nei prossimi mesi i responsabili di Sony Ericsson potrebbero decidere di concentrare i loro sforzi su due sole piattaforme, escludendone dunque una dai giochi.