Lookout, applicazioni per mettere in sicurezza gli smartphone

di Marco Mattioli

scritto il

Un insieme di applicazioni rivolte alla protezione, al monitoraggio e alla gestione di dati e informazioni di device mobili

Gli smartphone stanno assumendo una grande importanza anche in ambiti professionali, merito di specifiche avanzate le quali consentono di svolgere con affidabilità ed efficienza attività d’ufficio e di condivisione di progetti e documenti. Sorge pertanto un indubbio problema di sicurezza legato allo scambio di dati sensibili e di primaria importanza, rendendo praticamente indispensabile il ricorso a strumenti di protezione affidabili.

La software house californiana Lookout ha sviluppato un insieme di soluzioni multipiattaforma rivolte proprio alla sicurezza dei terminali mobili, andando ad abbracciare i sistemi operativi Windows Mobile, BlackBerry e Android. Per questi ultimi due sono, inoltre, disponibili client gratuiti scaricabili dai rispettivi market mediante i quali è possibile usufruire direttamente dei servizi offerti.

Gli utenti possono contare su un’interfaccia attraverso la quale, in modo semplice e intuitivo, si riescono a monitorare e gestire le informazioni inerenti diversi device. I servizi vengono erogati alla clientela secondo la modalità “Software as a service” (SaaS), per riuscire così ad accedervi direttamente via web.

Tra le principali funzionalità vi è quella di antivirus e firewall per proteggersi anche da eventuali intrusioni indesiderate, potendo inoltre pianificare scansioni automatiche. La protezione avviene tenendo conto di tutte le vie di comunicazione, come ad esempio SMS, Bluetooth e WiFi.

Il backup dei dati non deve mai essere trascurato, soprattutto in ambiti aziendali, evitando di trovarsi di fronte a spiacevoli sorprese in caso di guasti irreparabili o cancellazioni involontarie. L’applicazione rivolta al salvataggio automatico segue la logica del cloud computing e consente così di mettere al sicuro i contenuti relativi a contatti, note, calendari, documenti, SMS, chiamate, email e audio/video, appoggiandosi a uno spazio di memoria web di grande capacità.

Nel caso uno smartphone venga smarrito o rubato, un servizio di localizzazione ne facilita l’individuazione della posizione geografica, potendo scegliere se cancellare tutti i dati memorizzati o se attivare un allarme sonoro. La gestione remota si presta per controllare mediante un’unica applicazione più device, indipendentemente dalla piattaforma di appartenenza.

Si possono così effettuare installazioni, applicare politiche amministrative e tenere sotto controllo le azioni svolte dagli utenti. Le applicazioni di Lookout sono reperibili in più di 170 Paesi, tra i quali vi è anche l’Italia, e possono pertanto essere prese in considerazione da piccole e medie imprese o da liberi professionisti per rendere più affidabile lo svolgimento delle principali attività.