UE, network per la sicurezza delle PMI

di Alfredo Polito

scritto il

EISAS, questo il nome del progetto, avviserebbe in maniera regolare e dettagliata le piccole e medie imprese sulle minacce alla sicurezza informatica

L’Unione Europea sta progettando un sistema di monitoraggio e di informazione per le PMI sulle minacce informatiche che potrebbero colpirle.

Il nome del progetto è EISAS (European Information Sharing and Alert System). Dovrebbe prendere la forma di un portale web, che usi feed RSS, mailing list ed anche il circuito dei massmedia per la diffusione delle informazioni.

L’ENISA, l’Agenzia Europea di Sicurezza delle Informazioni e della Rete fondata nel 2004, sta già lavorando ad uno studio di fattibilità.

Lo studio ha lo scopo di capire come le informazioni di sicurezza possano essere riunite al meglio e poi distribuite alle Piccole e Medie Imprese di tutta Europa nelle varie lingue. È quanto si apprende dal bollettino trimestrale dell’Agenzia.

Il sistema d’allarme includerebbe anche delle indicazioni per migliorare le pratiche di sicurezza adottate dalle imprese, come l’uso delle password e della crittografia. Fornire un’informazione frequente e costante sulle minacce alla sicurezza informatica e dare indicazioni particolarmente dettagliate soprattutto agli addetti ai lavori sono le altre finalità.

Inoltre lo studio sta prendendo in considerazione la possibilità di indicare la velocità con cui le informazioni potranno essere distribuite e le fonti da cui sarebbero reperite, se da gruppi ed organizzazioni di sicurezza indipendenti oppure dalle case produttrici.

Altri progetti sono già stati lanciati ma, si legge nel bolletino trimestrale, finora «nessuno di questi potrebbe essere considerato completamente riuscito, almeno su larga scala».

ENISA inoltre ha intenzione di indicare quale sarà la funzione generale del sistema, e se questo contribuirà a diffondere una cultura generale della sicurezza tra i paesi europei.

A Giugno, in Germania, verrà presentata la relazione finale