Tratto dallo speciale:

Smart Manufacturing: trend e vantaggi della fabbrica connessa

di Redazione PMI.it

scritto il

La rete 5G guida l’innovazione industriale: il webinar di Ericsson per Operazione Risorgimento Digitale analizza i benefici dello Smart Manufacturing per potenziare produzione e competitività.

Lo Smart Manufacturing è uno dei pilastri principali della trasformazione digitale, che vede le organizzazioni impegnate a innovare i processi all’interno delle fabbriche. Sempre più aziende manifatturiere investono sul 5G, rivoluzionando e innovando i tempi e le metodologie produttive per potenziare la produzione,  velocizzare i processi e valorizzare al meglio la forza lavoro. Parlare di Smart Manufacturing, nello specifico, significa focalizzare l’attenzione su tutte le tecnologie che rendono possibile l’evoluzione dei processi produttivi, attraverso automatizzazioni e strategie ad hoc.

Sinonimo di Industria 4.0, la fabbrica intelligente si basa su un modello innovativo di progettazione e organizzazione della produzione che implementa numerose tecnologie digitali, indispensabili per migliorare il funzionamento e il monitoraggio dei macchinari. Pilastro dell’Industria 4.0 è l’automazione industriale, che velocizza e migliora i flussi produttivi con ripercussioni positive anche per quanto riguarda le condizioni di lavoro e l’interazione a distanza tra macchine e persone.

Smart Manufacturing: l’importanza delle competenze

Il più delle volte a frenare la corsa verso l’adozione di modelli di Industria 4.0 è la carenza di competenze e la mancanza di figure professionali specifiche che possano mettere in pratica l’innovazione digitale. Consapevole di come la quinta generazione di reti mobili possa diventare il volano per la digitalizzazione delle industrie italiane per abilitare nuove opportunità di business, Ericsson – tra i leader globali del 5G – partecipa attivamente al progetto “Operazione Risorgimento Digitale” promosso da TIM insieme ad oltre 40 istituzioni e imprese per superare il digital divide culturale nel nostro Paese. La multinazionale svedese propone un webinar focalizzato sullo “Smart Manufactoring” e sulle potenzialità del 5G: Riccardo Mascolo, Direttore Strategia e Key Account Manager 5G per le industrie in Italia e nel Sud Europa, analizza scenari applicativi, esperienze e casi d’uso concreti.

Ai dipendenti delle PMI Operazione Risorgimento Digitale offre Digital Skills, il corso di formazione in modalità elearning che prevede la certificazione con rilascio dell’Open Badge. La fruizione dell’intero percorso attesta l’acquisizione delle 21 competenze digitali relative alle 5 aree di competenza del Framework DigComp 2.1: Informazione, Comunicazione, Creazione di contenuti, Sicurezza e Problem Solving.

La partecipazione a Digital Skills è gratuita. Per iscriverti vai QUI

Benefici dell’Industria 4.0

Lo Smart Manufacturing non si traduce semplicemente con l’acquisizione di macchinari e software basati sull’intelligenza artificiale, ma comprende l’automatizzazione dei processi e l’attivazione di connessioni fra macchine, impianti e persone, in modo da rendere più flessibili ed efficienti le singole attività industriali. I benefici dello Smart Manufacturing sono concreti e misurabili:

  • aumento della produttività, grazie alla possibilità di automatizzare i processi e potenziare la comunicazione lungo l’intera filiera produttiva;
  • ottimizzazione dei tempi e dei costi, riuscendo ad accedere ai dati in modo immediato e da qualsiasi luogo;
  • maggiore flessibilità e capacità di adattamento a ogni eventuale nuova esigenza;
  • riduzione dei margini di errore;
  • potenziamento dell’efficienza energetica, potendo misurare i consumi e individuare immediatamente eventuali dispersioni;
  • aumento della competitività, perché potenziando la produttività è possibile migliorare l’offerta di prodotti e servizi.
  • maggiore sicurezza sui luoghi di lavoro

I trend dello Smart Manufacturing

Internet of Things, Cloud, 5G ma anche Big Data, Business Intelligence e Digital Twin sono i principali trend dello Smart Manufacturing. A guidare l’innovazione tecnologica in ambito industriale, tuttavia, è soprattutto il 5G, che svolge un ruolo fondamentale per rendere operativa e performante la fabbrica digitale.

Acronimo di 5th Generation, rappresenta la quinta generazione della tecnologia per la comunicazione mobile e rende possibile il rafforzamento della velocità e della flessibilità dei servizi wireless, ma anche la riduzione della latenza, con notevoli vantaggi per l’economia mondiale. In ambito industriale, ad esempio, la tecnologia 5G consente di ottenere prestazioni e velocità superiori, migliorando la connettività, la tracciabilità e il monitoraggio dei sistemi produttivi, ottimizzando i processi, agevolando la gestione da remoto e abilitando una pluralità di applicazioni oggi non possibili tramite Wi-Fi o rete fissa.