Esodo e Contratto di espansione: spetta la NASpI?

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Luciano chiede:

Con il Contratto di espansione (scivolo pensione ex art 41 comma 5bis d.lgs 148/2015 e dimissioni consensuali,) la pratica ricade nel licenziamento con accettazione dell’offerta di conciliazione con diritto a disoccupazione?

Tecnicamente no: applicando il Contratto di espansione non c’è diritto al sussidio di disoccupazione. In altri termini, i lavoratori titolari di tale contratto non hanno diritto alla NASpI. Tuttavia, la legge prevede che il trattamento spettante sia sostanzialmente integrato nelle spettanze del datori di lavoro.

Il riferimento legislativo è l’articolo 41 del dlgs 148/2015, in base al quale l’indennità mensile che spetterebbe al lavoratore fino al momento in cui non inizia a percepire la pensione è :

ove spettante comprensiva dell’indennità NASpI.

Per l’intero periodo di spettanza teorica della NASpI, il versamento a carico del datore di lavoro per l’indennità mensile è ridotto di un importo equivalente alla somma della prestazione di disoccupazione.

Quindi, per rispondere con chiarezza alla sua domanda, il Contratto di espansione esclude il diritto alla prestazione economica disoccupazione ma prevede che la somma corrispondente sia compresa nell’indennità, e sostanzialmente a spese dello Stato.

 

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz