Invalidità civile: domanda INPS online anche tramite medici e patronati

di Teresa Barone

Servizi INPS online per la domanda di invalidità civile: medici e patronati possono inviare via web la documentazione sanitaria per la richiesta.

L’INPS estende anche ai medici certificatori e ai patronati ila funzionalità web per allegare la documentazione sanitaria relativa alla richiesta di invalidità civile, finora utilizzato dai cittadini per l’invio dei documenti in attesa della valutazione sanitaria. Con il messaggio 1º ottobre 2022, n. 3574 ne illustra la nuova procedura, fornendo le indicazioni per l’utilizzo del servizio.

Dopo la compilazione del certificato medico introduttivo e fino alla conclusione dell’iter sanitario, i medici certificatori potranno inoltrare alla Commissione medica INPS la documentazione sanitaria necessaria per il riconoscimento dell’invalidità.

I patronati, invece, potranno inoltrare la documentazione su delega dei cittadini che abbiano optato per la valutazione agli atti, utilizzando la nuova funzionalità profilandosi come “Operatore sanitario di patronato” e accedendo esclusivamente tramite SPID. Il servizio si applica:

  • alle domande di prima istanza o aggravamento di cittadini residenti nei territori dove l’INPS effettua l’accertamento sanitario in convenzione CIC con le Regioni;
  • alle revisioni sanitarie di invalidità civile.

La documentazione online è accettata solo se in formato PDF e di dimensione massima di due MB per ogni documento. Una volta trasmessa, sarà la commissione medica INPS a pronunciarsi con un verbale inviato al cittadino tramite raccomandata A/R.

Per le revisioni sanitarie di invalidità, invece, le Commissioni mediche INPS potranno richiedere anticipatamente la documentazione sanitaria ai diretti interessati, tenuti a provvedere entro 40 giorni dalla data di ricezione della lettera di richiesta. Se invece la documentazione pervenuta non viene considerata sufficiente o se si supera la scadenza, la  commissione medica procede alla convocazione a visita diretta dell’interessato.

La procedura INPS online è attiva per:

  • domande di prima istanza o aggravamento di cittadini residenti nei territori dove l’INPS effettua l’accertamento sanitario in convenzione CIC con le Regioni;
  • revisioni sanitarie di invalidità civile (decreto-legge n. 90/2014, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 114/2014) con opzione di procedura web comunicata quattro mesi prima della scadenza di revisione.

Tutte le istruzioni nel Messaggio INPS n.3574 del 1° ottobre (Invalidità civile. Servizio di allegazione documentazione sanitaria ai sensi dell’articolo 29-ter del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, convertito con modificazioni, dalla legge 11 settembre 2020, n. 120. Estensione del servizio a medici certificatori e patronati).