Invalidità civile: modifica procedura di domanda INPS

di Alessandra Gualtieri

scritto il

Modifica della domanda INPS online per prime istanze o aggravamenti di invalidità handicap e disabilità: documentazione medica con un click.

Il servizio INPS online denominato “Allegazione documentazione Sanitaria Invalidità Civile” consente di inoltrare i documenti sanitari per l’accertamento medico-legale relativo alla definizione delle domande di invalidità civile e per le visite di revisione.

Dal 20 giugno, i cittadini che presentano prime istanze o aggravamenti, possono allegare la documentazione sanitaria subito dopo avere acquisito la domanda, cliccando sul pulsante “Allega documentazione sanitaria”. La nuova voce di menu denominata “Allegazione documentazione sanitaria (art. 29-ter della legge n. 120/2020)” consente di allegare i documenti anche dopo la trasmissione della domanda.

I cittadini, che in precedenza hanno presentato domanda o che hanno già ricevuto una comunicazione INPS riguardante una revisione, potranno comunque utilizzare il servizio di allegazione fino alla conclusione dell’iter sanitario. Per le posizioni di revisione, per le quali non serve domanda, il nuovo procedimento da seguire è quello descritto nel messaggio n. 926 del 25 febbraio 2022.

In attesa di estensione anche alle ASL, il servizio di domanda online è disponibile in tutta Italia per le posizioni di revisione di invalidità, cecità, sordità, handicap e disabilità e, con riferimento alle prime istanze/aggravamenti, solo nei territori dove le commissioni mediche INPS operano in convenzione con le Regioni.

Prestazioni INPS liquidate in automatico

  • Nel 2021, oltre l’80% delle domande di indennità di accompagnamento sono state liquidate in automatico e nel
    primo trimestre 2022 sono 320.000 le istanze istruite con questa procedura.
  • Da aprile 2022, l’INPS ha automatizzato anche le procedure di liquidazione dell’assegno mensile di assistenza e della pensione di inabilità.
  • Per quanto riguarda le domande di invalidità civile, ad oggi risultano trasmessi  204.000 documenti.

In arrivo c’è anche un servizio di informazione e consulenza per l’utenza fragile: i servizi Sportello Mobile (rivolto alle persone con disabilità e agli anziani) e Sportello Voce (per utenti con disabilità uditive) saranno integrati in un’unica applicazione, con l’aggiunta di nuove funzionalità come il riconoscimento automatico del numero telefonico e la video assistenza.