Tratto dallo speciale:

PIN INPS addio dal 30 settembre: dal 16 agosto delega SPID, CIE e CNS

di Redazione PMI.it

scritto il

PIN INPS disattivati il 30 settembre 2021: è possibile registrare una delega per incaricare un intermediario ad interagire con l'Istituto di previdenza.

Dal 30 settembre 2021 si completa la dismissione del PIN INPS in favore delle identità digitali SPID, CIE e CNS per l’autenticazione e l’accesso ai servizi web INPS. Per venire incontro alle esigenze dei cittadini che hanno difficoltà ad operare in autonomia con queste nuove tipologie di credenziali, è prevista dal 16 agosto 2021, la possibilità di conferire la delega a un’altra persona per l’esercizio dei propri diritti nei confronti dell’Istituto, che potrà accedere in vece del cittadino ai servizi INPS online.

Procedura di delega identità digitale

La richiesta può essere effettuata dal delegante presso una qualsiasi sede INPS esibendo il modulo di domanda  (modello AA08) e la copia del documento di riconoscimento del delegante.

=> Scarica il Modello AA08 per la delega digitale ai servizi INPS online

Le persone impossibilitate a recarsi presso gli sportelli dell’Istituto a causa di patologie, possono richiedere la registrazione della delega attraverso il delegato (con mod. AA09 e attestazione sanitaria prodotta da un medico del SSN). La delega dell’identità digitale è anche lo strumento attraverso il quale i tutori, i curatori, gli amministratori di sostegno ed esercenti la potestà genitoriale possono esercitare i diritti dei rispettivi soggetti rappresentati e dei minori (in questo solo caso, possono fare direttamente domanda di delega utilizzando il modell0 AA10 sempre scaricabile dal portale www.inps.it).

=> Come ottenere SPID, CIE e CNS per l'accesso ai servizi online

Durata della delega

Dopo la registrazione, il delegato può accedere ai servizi INPS in luogo del delegante, autenticandosi con le proprie credenziali SPID/CIE/CNS. Ogni persona può designare un solo delegato ed ogni delegato può essere designato da non oltre cinque persone (non ci sono vincoli per tutori, curatori e amministratori di sostegno).

In occasione dell’attribuzione della delega, il delegante può definirne il termine di validità. Se non si specifica una scadenza, la delega è attiva a tempo indeterminato, fermo restando la facoltà di revocarla in qualsiasi momento (ad esclusione dei soggetti sotto tutela, curatela, amministrazione di sostegno).

Maggiori informazioni, condizioni e documentazione sul Sistema di gestione delle deleghe delle identità digitali sono reperibili sul sito INPS, presso gli intermediari autorizzati e gli stakeholder dell’Istituto. I dettagli, nella Circolare 127 del 12 agosto.