Tratto dallo speciale:

SPID per uso professionale: iter al via

di Teresa Barone

scritto il

Al via la consultazione pubblica per stilare le linee guida che regoleranno il rilascio dello SPID per uso professionale.

L’Agenzia per l’Italia Digitale ha avviato una consultazione pubblica sull’uso professionale di SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale che rappresenta una chiave di accesso univoca ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

Fino al 14 luglio 2018 è possibile dire la propria sulle linee guida che forniranno l’iter di rilascio delle identità digitali per uso professionale, volte a identificare le modalità che gli Identity Provider devono seguire per il rilascio delle credenziali che possono attestare l’appartenenza di una persona fisica a una data organizzazione segnalando anche la sua qualità di professionista.

Allo stesso tempo, il codice SPID non sarà usato in ambito professionale per indicare lo status persona giuridica o l’appartenenza a un determinato ordine professionale o altro elenco qualificato.

Possono partecipare alla consultazione tutte le PA, i fornitori di software, gli Identity Provider e a altri soggetti interessati. È possibile commentare le linee guida su Forum Italia. I risultati della consultazione saranno presi in considerazione dall’AgID per la redazione del testo definitivo.