Patente guida: nuovi divieti

di Teresa Barone

scritto il

No al rilascio o rinnovo della patente a chi soffre di apnee notturne o patologie neurologiche.

Nuove restrizioni in arrivo per chi si accinge a prendere o a rinnovare la patente di guida: un decreto datato 22 dicembre 2015, seguendo le linee guida europee, stabilisce che non sono autorizzati a guidare coloro che soffrono di disturbi del sonno dovuti alle apnee ostruttive notturne, così come chi è affetto da gravi malattie neurologiche.

=> Scopri le novità sul rinnovo della patente

«La patente di guida non deve essere né rilasciata né rinnovata a candidati o conducenti affetti da disturbi del sonno causati da apnee ostruttive notturne che determinano una grave ed incoercibile sonnolenza diurna, con accentuata riduzione delle capacità dell’attenzione non adeguatamente controllate con le cure prescritte.»

Il decreto sottolinea, inoltre, che in caso di sospetti inerenti questa patologia i conducenti debbano sottoposti a specifici consulti medici approfondito prima che venga emessa o rinnovata la patente.

Le stesse regole sono previste per coloro che sono colpiti da patologie neurologiche tali da compromettere la sicurezza alla guida, tuttavia la guida può essere autorizzata da parte della commissione medica locale a seconda dei singoli casi, valutando l’esito di visite specialistiche e monitorando l’evoluzione della malattia (la patente, in casi come questi, potrà avere una validità non superiore a 2 anni).

 

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito