Riforma scuola: identikit dei nuovi presidi

di Teresa Barone

scritto il

Si ai nuovi presidi: chiamata diretta dei docenti, parenti esclusi, e curriculum vitae degli insegnanti online.

La Camera ha approvato la nuova normativa che riguarda il ruolo dei dirigenti scolastici, contenuta nel Ddl che introdurrà la “Buona Scuola?. Con 214 voti favorevoli, 100 no e 11 astenuti, arriva l?ok all?articolo 9 della riforma, sebbene con alcune modifiche rispetto al testo iniziale.

=> Miur: la buona scuola da settembre 2015

A tentare di placare le numerose polemiche riguardo la figura del “preside manager? è il Ministro Stefania Giannini:

«Non ci sarà nessun preside-padrone ma un dirigente responsabile e valutato.»

Secondo il nuovo articolo 9, il dirigente scolastico potrà chiamare direttamente gli insegnanti affidando incarichi triennali rinnovabili e rivolgendosi ai docenti di ruolo assegnati all’ambito territoriale di riferimento. Saranno gli insegnanti a presentare candidature ma, in caso di più proposte, sarà il docente a scegliere. L’Ufficio scolastico regionale, invece, assegnerà le cattedre ai docenti che non hanno ricevuto o hanno rifiutato proposte.

Un emendamento del M5S stabilisce, inoltre, non ci può essere alcun vincolo di parentela tra il preside e il professore.

I curriculum vitae degli insegnanti saranno pubblicati online per garantire a massima trasparenza.

I Video di PMI