Mibact: stage retribuiti per 150 giovani

di Teresa Barone

scritto il

Tirocini retribuiti mille euro al mese per 150 laureati under 30: il nuovo bando promosso dal Ministero dei Beni Culturali.

Il Mibact ha annunciato una nuova iniziativa a favore dei giovani laureati che vogliono formarsi e fare esperienza nel settore dei Beni Culturali.

=> Scopri il bando Mibac per 500 laureati

Grazie a un nuovo bando di concorso, infatti, 150 giovani under 30 potranno svolgere tirocini formativi di sei mesi percependo un rimborso pari a mille euro lordi al mese.

L?iniziativa, avviata grazie a una dotazione finanziaria pari a un milione di euro, è stata annunciata dal Ministro Dario Franceschini: «Il grande progetto Pompei, la Reggia di Caserta, il recupero e il restauro del patrimonio storico-artistico nel centro storico de L?Aquila e nelle aree colpite dal sisma dell?Emilia Romagna, così come gli archivi e le biblioteche nazionali hanno bisogno di interventi urgenti e straordinari, ed è proprio su queste priorità che saranno indirizzati questi 150 tirocini che serviranno a realizzare progetti di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale.»

A ciascun tirocinante sarà concesso un contributo pari a mille euro lordi mensili per l?intera durata del percorso formativo (la retribuzione «è stata parametrata all?importo delle borse di dottorato nelle università italiane», come sottolinea Franceschini).

I 150 giovani saranno selezionati sulla base del titolo (non solo laurea ma anche eventuali corsi di perfezionamento e dottorati di ricerca svolti), tuttavia la scelta finale si baserà su un colloquio conoscitivo.

Per quanto riguarda i requisiti richiesti, possono accedere al concorso i laureati under 30 in Archeologia, Architettura, Archivistica e biblioteconomia, Beni culturali, Economia e gestione dei beni culturali, Geologia, Ingegneria ambientale, Ingegneria civile, Ingegneria informatica, Scienza e tecnologia per i beni culturali, Scienze forestali e ambientali, Scienza della comunicazione, Storia dell?arte, Tecnologia per la conservazione e il restauro dei beni culturali.

Sono ammessi anche i diplomati presso l?Istituto superiore per la conservazione e il restauro, l?Opificio delle pietre dure, l?Istituto centrale per la patologia del libro, la Scuola di specializzazione beni archivistici e librari, la Scuola di archivistica.

=> Scopri la top 30 dei musei più visitati

Il MIBACT ha stabilito la suddivisione dei tirocini sulla base di specifiche aree di interesse: 50 per il Grande Progetto Pompei, 20 per la valorizzazione delle residenze borboniche iniziando dalla Reggia di Caserta, 15 per le aree colpite dal terremoto in Abruzzo compreso il centro storico de L?Aquila, 15 per le aree danneggiate dal sisma che ha colpito l?Emilia Romagna, 50 per gli Archivi di Stato e le Biblioteche Nazionali sia a Roma sia a Firenze.

Il bando sarà pubblicato a breve sul sito del Ministero.

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale