SIA: arriva il reddito minimo garantito

di Teresa Barone

scritto il

Il Governo introduce il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) in forma sperimentale: reddito minino garantito alle famiglie meno abbienti nelle grandi aree metropolitane.

Il maxiemendamento alla Legge di Stabilità ha introdotto, in via sperimentale, il tanto discusso reddito minimo garantito: un contributo di sostegno concesso alle famiglie al di sotto della soglia di povertà e finanziato attraverso 120 milioni di euro, stanziati nell?arco di tre anni.

=> Scopri cos?è il reddito minimo garantito

Con questa iniziativa l?Italia si allinea agli altri paesi Europei, Grecia esclusa, erogando una integrazione al reddito dei cittadini meno abbienti e solo nelle aree metropolitane più estese.

Con il SIA (Sostegno per l’inclusione attiva), le famiglie che vivono nelle grandi città potranno fronteggiare la povertà ottenendo un contributo dallo Stato in cambio di un patto di inserimento con i beneficiari.

=> Scopri le novità della Legge di Stabilità 2014

Le risorse per attivare il SIA arrivano dalle “pensioni d?oro?, vale a dire attraverso un prelievo pari al 6% per gli importi eccedenti i 90 mila euro lordi e al 12% per la parte eccedente i 128 mila euro, mentre per le somme che superano il 193 mila euro sarà prelevato il 18%.