Buste paga statali: meno 10% in 5 anni

di Teresa Barone

scritto il

Conti in tasca ai dipendenti pubblici: il 10% dello stipendio perso in 5 anni a causa dei mancati rinnovi contrattuali e del blocco dei trattamenti individuali.

La  Legge di Stabilità 2014, ora al vaglio del Parlamento, sembra sancire definitivamente una riduzione delle buste paga dei dipendenti statali pari al 10% nell?arco di 5 anni, grazie al blocco dei rinnovi contrattuali e dei trattamenti individuali.

=> Scopri le novità della Legge di Stabilità 2014

Percentuale destinata a crescere fino a oltre il 14% se nessuna modifica ai contratti verrà apportata prima del 2017. Sono circa sette milioni i lavoratori coinvolti dai tagli per un totale di 5mila euro annui persi.

=> Scopri i punti chiave del Decreto PA

Si parla, nel dettaglio, di uno stipendio ridotto di quasi 3mila euro l?anno per gli impiegati amministrativi e di circa 21mila euro per i dirigenti ministeriali apicali, mentre per i dirigenti di seconda fascia la perdita si ferma a poco più di 8mila euro.

=> Scopri quanti sono i precari della PA con contratti in scadenza

Se i docenti universitari perdono in media tra i 4 e i 9mila euro, i medici del Sistema Sanitario Nazionale devono dire addio a 7500 euro.