Comuni: stangata su Imu, Tares e trasporti

di Teresa Barone

scritto il

Rincari in arrivo su Imu, tassa rifiuti, Irpef e tariffe del trasporto pubblico: i Comuni cercano nuove vie per far quadrare il bilancio.

Sono numerosi i rincari stabiliti dai Comuni per far fronte alla spesa locale e saldare i debiti con le imprese: a farne le spese saranno i cittadini, che verseranno più tasse per quanto riguarda l?Imu, le addizionali Irpef e la nuova Tares, ma anche in materia di imposte di soggiorno e tariffe del trasporto urbano.

=> Scopri in che cosa consiste la nuova Tares

Molti Comuni, infatti, hanno già fatto pervenire nelle case dei contribuenti i bollettini per il pagamento della Tares (altre amministrazioni, invece, hanno preferito rimandare il calcolo a dicembre), stabilendo anche aumenti salati per le aliquote Imu sulle seconde case.

=> Scopri le linee guida del Governo Letta

Sulle tariffe dei mezzi pubblici, invece, alcuni centri urbani più grandi hanno deliberato i rincari o stanno valutando questa ipotesi.

=> Leggi il bilancio del Governo Monti

A Milano, ad esempio, è in corso la valutazione dell?aumento dei biglietti per tram, bus e metro (che da 1,50 euro potrebbe portarsi fino a 2,00 euro entro breve), mentre Bologna ha già stabilito l?introduzione degli aumenti a partire dal 1 agosto (da 1,20 euro a 1,30 euro).