Catene da neve addio? Il Governo chiarisce

di Teresa Barone

scritto il

Il Decreto Sviluppo introdurrà l?abolizione delle catene da neve? Il maxiemendamento lo annuncia ma il Governo rettifica.

Stop all?uso delle catene, sostituite dalle gomme da neve obbligatorie: un?ipotesi resa molto concreta dal maxiemendamento al Decreto Sviluppo che sta destando una marea di polemiche e sulla quale il Governo ha deciso di dire la sua, chiarendo una parte dei dubbi.

Per fare chiarezza sulle nuove regole in materia di sicurezza stradale in caso di neve, infatti, arriva una nota ufficiale da parte del sottosegretario alle Infrastrutture Guido Improta, nella quale si legge che le catene sono ancora valide e viene confermata l’equiparazione con le gomme invernali e catene. La novità, invece, sta solo nella possibilità da parte del’ente proprietario o gestore della strade di imporre l?uso esclusivo di gomme invernali nel caso di condizioni meteo eccezionali.

«L?emendamento parlamentare relativo alla circolazione di automezzi in caso di rilevanti eventi nevosi non dispone assolutamente alcun obbligo di utilizzo di pneumatici da neve per la circolazione, come invece riportato da alcuni organi di stampa. L?utilizzo di catene da neve e di pneumatici da neve resta equiparato. La norma apporta invece significative novità sul fronte della sicurezza della circolazione, chiarendo che, in condizioni eccezionali, puntualmente individuate, l?ente proprietario di una strada (ad esempio Regione, Provincia, Anas) o il concessionario autostradale possano prescrivere l?utilizzo delle catene oppure, nel caso queste non siano utilizzabili, degli pneumatici. Qualora questa prescrizione non avvenga, la responsabilità di eventuali danni e disagi sarà addebitata all?ente inadempiente. In questo modo si compie un significativo passo in avanti sul fronte della sicurezza e della mobilità e si creano le condizioni per evitare il ripetersi di episodi spiacevoli come il blocco dell?autostrada A1 di due anni fa, quando migliaia di auto rimasero incolonnate per colpa della neve e non fu possibile addebitare a nessuno la responsabilità dell?accaduto.»

La messa al bando delle catene da neve non è quindi stata effettivamente sancita e non mancano le proteste di chi pensa alla spesa che dovrebbero affrontare le famiglie e i commenti da parte degli addetti del settore, come l?ASAPS, Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale:

«Sappiamo che l?utilizzo delle gomme da neve è giustamente considerato dalla normativa vigente (articolo 6 Cds comma 4 lettera e) in alternativa all?uso di mezzi antisdrucciolevoli (cioè delle catene da neve). Per questo ci sorprende veramente l?emendamento presentato alla 10^ Commissione Senato. Con l?inserimento di quel comma in pratica ci possono togliere le catene e obbligarci all?utilizzo esclusivo di pneumatici invernali. Il bello è che la decisione sarebbe rimessa direttamente all?ente proprietario della strada a cui spetterebbe l?adozione del provvedimento fuori dei centri abitati. Come dire che la provincia di Forlì potrebbe non prevedere l?obbligo esclusivo e quella di Bologna o Rimini invece sì. O ancora, una concessionaria autostradale potrebbe decidere per l?adozione in esclusiva degli pneumatici da neve e l?altra confinante no. Questo ovviamente significherebbe, di fatto, obbligo di pneumatici da neve per tutti e ovunque, a meno che un conducente non pensi di autolimitarsi e percorrere il solo tratto di strada provinciale, statale o autostrada non sottoposta a tale vincolo.»

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?