Spending review: un concorso comunale anti-sprechi

di Teresa Barone

scritto il

Un premio ai progetti ideati dai dipendenti comunali finalizzati al taglio delle spese e al risparmio: succede a Livorno.

”Partecipiamo tutti alla spending review”: questo è lo slogan scelto dal Comune di Livorno per pubblicizzare una interessante iniziativa locale volta a incentivare gli impiegati al taglio delle spese e al risparmio. Un concorso a premi che coinvolge tutti i dipendenti comunali invitandoli a trovare strategie per risparmiare e mettere nero su bianco progetti che contribuiscano a reperire nuovi fondi per l?amministrazione cittadina.

Al Comune di Livorno, infatti, occorrono 5 milioni di euro per risanare il bilancio locale, risorse che ? almeno in parte ? potrebbero essere accumulate mettendo in atto una serie di misure basate sul risparmio di tempo e di denaro senza intaccare l?efficienza amministrativa, secondo quanto sancito dalla spending review.

Tutti gli impiegati, quindi, sono chiamati a riunirsi in gruppi di lavoro e formulare progetti basati sul taglio della spesa pubblica: in cambio non riceveranno denaro o promozioni ma un attestato di merito, una sorta di lode pubblica per aver contribuito alla spending review. Nella valutazione dei progetti, che potranno essere presentati fino al 12 ottobre, entrano in gioco criteri di fattibilità, economicità, innovatività e intersettorialità, tutti fattori indispensabili per semplificare e rendere efficiente e trasparente l?organizzazione comunale.

Se questa iniziativa dovesse avere lo stesso successo ottenuto dalla consultazione pubblica sulla spending review voluta dal premier Monti, il Comune toscano potrà senza dubbio fungere da apripista e dare il buon esempio alle altre amministrazioni della penisola. In entrambi i casi, comunque, cittadini e impiegati saranno ampiamente ripagati per il loro contributo, anche se non nell?immediato futuro.