Comuni rinnovabili 2012: cresce la cultura green

di Teresa Barone

scritto il

Legambiente ha diffuso il report sui ?Comuni Rinnovabili? per il 2012: cresce la diffusione degli impianti per la produzione di energia pulita in tutta la penisola.

Il rapporto di Legambiente sul “Comuni rinnovabili 2012? fornisce dati molto interessanti sull?evoluzione della cultura green in Italia: per quanto riguarda il 2011, gli impianti finalizzati a produrre energia da fonti rinnovabili si sono sviluppati in oltre il 95% dei Comuni, una crescita costante nell?arco del tempo che riguarda impianti di vario tipo, dall?eolico all?idroelettrico fino alle biomasse.

7.986 Comuni italiani hanno visto l?installazione di 400 mila impianti da fonti rinnovabili nel 2011, mentre stando alle cifre di Legambiente il 26% dei consumi di energia nel medesimo periodo è stato prodotto attraverso strutture finalizzate a fornire energia pulita.

Il rapporto “Comuni rinnovabili 2012? – presentato alla presenza del ministro dell’Ambiente Corrado Clini – è stato realizzato con il contrinuto di GSE e Sorgenia: il vicepresidente e responsabile energia di Legambiente Edoardo Zanchini ha commentato i risultati dell?indagine sottolineando il deciso potenziamento delle rinnovabili in tutta la penisola.

«La diffusione delle fonti rinnovabili sta cambiando lo scenario energetico del nostro Paese con una velocità dei risultati impensabile solo pochi anni fa. Non sono consentiti ulteriori e incomprensibili ritardi da parte del governo nell’emanazione dei decreti di incentivo alle rinnovabili termiche ed elettriche e serve anche più coraggio per spingere la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio.»

I Comuni rinnovabili al 100% nella penisola sono 23, tuttavia sono precisamente tre le località premiate da Legambiente: Varnia (provincia di Bolzano), Vicchio (Firenze) e la provincia di Roma, quest?ultima lodata per l?investimento nella solarizzazione e la diffusione del solare fotovoltaico sui tetti delle scuole.