Elezioni Comunali, quando la campagna va su Facebook

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Campagne elettorali su Facebook, quali risultati hanno ottenuto i candidati a futuro sindaco tra il popolo dei social network? Reputation Manager ha anlizzato l'andamento delle nuove piazze, quelle online.

Nell’era del 2.0 anche le la politica studia nuove strategie di propaganda e i sindaci delle 4 città al voto (Milano, Torino, Bologna e Napoli) si sono confrontati su una piazza quanto mai innovativa, quella di Facebook. Reputation Manager – società di ingegneria reputazionale specializzata nel Web 2.0 – ha analizzato i risultati di questo tipo di iniziative proprio in occasione della tanto recente quanto incandescente campagna elettorale delle Comunali.

«Pisapia ha grandi numeri, ma non “viralizza” la positività dei fans, se non nel finale; Moratti suscita emozioni forti ma estremizzate – anche in negativo; IdV e Cinque Stelle sono forze da non sottovalutare; sorpresa De Magistris: la Napoli del faccialibro lo ama», sono questi le principali conclusioni alle quali si è giunti.

«Lo scopo era quello di capire come si è svolta la comunicazione su Facebook sull’argomento elezioni comunali, sia in termini quantitativi sia qualitativi – ha spiegato Andrea Barchiesi, Managing Director di Reputation Manager – e di misurare quanto le conversazioni che avvengono nei gruppi e sulle pagine Facebook siano indicative di un effettivo modo di sentire della Rete rispetto agli argomenti e alle persone della campagna elettorale».

In generale l’argomento “sindaco” è abbastanza seguito sul Facebook italiano, a questo sono infatti dedicati 28 “Gruppi” e 148 “Pagine“, a dimostrare il proprio interesse sono principalmente gli uomini (60%) i quali, dalle conversazioni e commenti, si rivelano piuttosto neutrali (oltre l’80%). Nelle pagine si concentrano maggiormente i pareri negativi (10%). In più attivi sul social network sono gli abitanti di Milano (55%), poi quelli di Napoli (34%), Torino (9%) e Bologna (2%).

La “fan page” più popolosa (circa 26 mila fan) è quella di “Giuliano Pisapia Sindaco x Milano” (candidato del centro-sinistra), a seguire quella di “Luigi De Magistris Sindaco per Napoli” (candidato per Italia dei Valori) con circa 10.000 fans; Mario Morcone, candidato Pd di Napoli, con circa 6.000; Piero Fassino (Torino, PD) con 5.000 fans; Gianni Lettieri, candidato del PdL a Napoli; Mattia Calise, candidato a Milano per il Movimento 5 Stelle-con Beppe Grillo; Milly Moratti per Pisapia, circa 1.600 fans; Merola (centro-sinistra), Bernardini (centro-destra) e Bugani (5 stelle) a Bologna e Manfredi Palmeri, candidato a Milano per il Terzo Polo viaggiano sui 1.000-1.500 fans.

In generale è il PD a trovare maggiore seguito (65%) mentre il 15% sempra apprezzare l’Italia dei Valori; l’11% il PDL; il 7% Cinque Stelle e il movimento più giovane fondato da Beppe Grillo; solo il 2%il Terzo Polo. [continua a pagina 2>>>]