Brainstorming, metodologia ed esempi

di Chiara Basciano

scritto il

Qualche regola che il manager deve seguire per rendere il brainstorming del suo team davvero produttivo.

È difficile dire cosa renda il brainstorming un momento di confronto capace di portare al successo, così come è difficile dire perché altri falliscano.

Di certo il ruolo del manager è centrale per la sua buona riuscita, come un direttore d’orchestra può aiutare i sui dipendenti a dare il meglio.

=> Brainstorming: come generare velocemente nuove idee

La tempistica gioca un ruolo importante, in generale è meglio programmare un brainstorming la mattina, quando si è più freschi. Questa regola purtroppo non è sempre valida, nel gruppo ci sarà sempre chi invece riesce a dare il meglio solo dopo qualche ora di lavoro. Ma non potendo avere proprio tutti al massimo del rendimento, tanto vale cercare di avere un numero più alto di persone attente e produttive.

Lo stesso peso lo ha il luogo. In generale è meglio scegliere un posto distaccato dalla routine quotidiana, anche un bar o un posto all’aperto. Se invece non è possibile lasciare l’ufficio bisognerebbe avere a disposizione un posto dedicato solo a questi momenti, con tanto di poltrone comode e lavagna su cui appuntare le idee.

=> Le regole del brainstorming di successo

Si sa, a stomaco vuoto non si ragiona a dovere, allora è bene pensare a qualcosa da mangiare, preferibilmente frutta e roba poco calorica, e da bere, non solo il solito caffè ma anche qualcosa di rinfrescante in estate e caldo in inverno.

Arrivare preparati al brainstorming aiuta ad accorciare i tempi, per questo si può chiedere ai partecipanti di cominciare ad elaborare alcune idee da proporre poi in riunione.

Il brainstorming deve essere un luogo in cui sentirsi sicuri, in cui condividere idee senza paura del giudizio altrui e non si deve cercare di arrivare subito al punto, ma serve solo a stimolare la creatività e avere nuovi input. Solo in seguito le idee andranno sgrossate.

=> Cyber Brainstorming

Un bravo manager, infine, sa quando dire stop al brainstorming, capisce quando si è spremuto tutto e le diverse idee stanno tutte lì, nero su bianco.

A questo punto si può aspettare qualche giorno prima di riprendere in mano il discorso, permettendo alle idee di decantare e andando così verso una soluzione condivisa.