Da GanttProject alle Soft Skills: la guida pratica

di Redazione PMI.it

scritto il

Gestire, pianificare e controllare i progetti: il vademecum completo, corredato di esempi pratici e best practice.

A giugno 2018 esce in libreria il volume “Da GanttProject alle Soft Skills” (Aracne editrice), disponibile anche come e-book (pdf) e scritto da Giovanni Bonini, esperto di Project Management e “storico” collaboratore di PMI.it. Sebbene esistano fin troppi testi sull’argomento, l’approccio seguito si scosta dai classici manuali teorici preferendo una linea più pratica e di immediata comprensione: strategie e competenze trasversali (Soft Skills) vengono introdotte discutendo casi reali e di successo (Pagani Automobili e Zordan Group).

Per quel che concerne le competenze tecniche (Hard Skills), invece, il testo spiega come gestire, pianificare e controllare i progetti (CAPEX e OPEX) tramite un software gratuito di Project Management, Planning/Scheduling & Control, compatibile con i diversi sistemi operativi (Microsoft Windows, Linux, Mac OSX). Si tratta di GanttProject, giunto alla versione 2.8.7 (rilasciato il 17 aprile 2018).

Non mancano gli approfondimenti, sempre tramite case history:

  • Earned Value Management System (EVMS);
  • Project Revenue Management (PRM);
  • Total Float (TF);
  • Free Float (FF);
  • Project Float (PF).

Da GanttProject alle Soft Skills è dunque una guida dal forte taglio operativo, che nasce dall’esperienza. Ingegnere libero professionista e divulgatore tecnico-scientifico, Bonini ha infatti ricoperto una pluralità di ruoli nell’ambito del Project, Program, Project Portfolio Management e Planning/Scheduling & Control, operando in molteplici contesti e settori, dalla missilistica alle riorganizzazioni aziendali. L’aver lavorato a lungo con il Governo Federale degli Stati Uniti (Aviano Air Base, Camp Darby, Camp Ederle e Leghorn Army Depot) ha permesso all’autore di approfondire e applicare sul campo i concetti alla base delle Unified Facilities Guide Specifications (UFGS), risultato dello sforzo congiunto di U.S. Army Corps of Engineers (USACE), Naval Facilities Engineering Command (NAVFAC), Air Force Civil Engineer Center (AFCEC), National Aeronautics and Space Administration (NASA).

Di conseguenza, la pianificazione e il controllo dei progetti sono spiegati nel libro con un livello di dettaglio davvero raro nella letteratura specializzata in lingua italiana. Il tutto, con linguaggio chiaro e di immediata comprensione.

La prefazione è del Professor Giuseppe Chitarin, docente di elettrotecnica presso l’Università degli Studi di Padova e responsabile per la progettazione magnetica degli acceleratori di particelle (ioni negativi) MITICA e SPIDER.  Lorenzo Tagliaro, consulente IT, ha invece supportato l’autore nella realizzazione del paragrafo su Web e collaborazione, fattore critico per il successo.

Il libro si rivolge a docenti e studenti, professionisti e manager (pubblici o privati), startupper e imprenditori desiderosi di approfondire la materia andando al nocciolo delle questioni, dal controllo dell’avanzamento al livellamento dei sovraccarichi. In particolare, è un utile supporto per Managing Director, Operations Manager, IT Manager, Head of Project Management Department, Project Portfolio Manager, Program Manager, Project Director, Project Manager, Project Leader, Project Management Officer, Project Planner/Scheduler, Project Controller, Site Manager/Officer/Superintendent, Coordinatori della sicurezza/Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e Quality Manager.

Obiettivo finale: contribuire all’accrescimento delle competenze tecniche e trasversali e alla diffusione di best practice di settore.