Imparare dall’Arte della Guerra

di Simona Tenentini

scritto il

Sun Tzu, ovvero l'Arte della Guerra, è uno tra i più antichi testi della cultura orientale. Pianificazione, razionalità e adattabilità sono alcune delle tecniche che un manager può adottare

Si tratta di un vero e proprio manuale militare in cui sono contenute le regole basilari necessarie per condurre una battaglia vittoriosa in Cina. Tra queste: la pianificazione, la razionalità lucida necessaria per esaminare i mezzi e i fini della strategia; la lungimiranza per valutare e adottare le decisioni; l’adattabilità alle mutevoli condizioni dell’ambiente esterno.

In epoca moderna, le teorie esposte nell’Arte della Guerra sono state rivalutate e rilette oltre che ad uso e consumo di molti strateghi militari, anche nel settore delle condotte manageriali da cui traggono modelli di comportamento e suggerimenti da utilizzare al meglio nelle diverse situazioni competitive, divenendo così un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono imparare a vincere in ogni contesto, e in particolare per i manager chiamati a decidere la sorte delle imprese.

Numerosi sono gli autori che si sono ispirati a questo classico per elaborare indicazioni preziose per i dirigenti a capo di un’impresa. Tra questi si colloca Livio Buttignol, autore del libro “Sun Tzu. L’arte della guerra. Riletto a uso dei manager”, edito da Etas nella collana Management. Buttignol, cavaliere del lavoro, è stato per anni amministratore delegato e vice presidente di un importante gruppo distributivo e di ristorazione a livello mondiale, ricoprendo prestigiosi incarichi in varie organizzazioni di categoria. Alla luce della sua importante esperienza, l’autore ha pensato di raccogliere e riadattare, applicandoli in chiave moderna, gli antichi insegnamenti dell’antico manuale cinese.

Ecco quindi che il teatro di guerra e la strategia militare sono usati come metafore del panorama lavorativo attuale e del complicato scenario della direzione d’impresa, cui si ispira anche l’immaginario dialogo tra il maestro del IV secolo e Von Clausewitz, portatori di due modi diversi di intendere il confronto tra i contendenti e gli obiettivi ai quali il vincitore deve mirare.

Di notevole interesse l’elemento di straordinaria modernità di Sun Tzu e la sua vicinanza alle teorie manageriali oltre all’accenno alla teoria sistemica di Ansoff con il riferimento alla capacità di adattamento a contesti in continuo cambiamento e alla dominazione sugli avversari. L’opera, proposta in versione audiolibro, sta letteralmente spopolando su iTunes. Da circa un anno, infatti, è ai primi posti nella classifica dei top seller più venduti.

Marcello Pozza, editore e ideatore del progetto Libri in Auto, commenta e cerca di spiegare così i brillanti risultati di vendita: «Probabilmente in una fase di crisi come quella che abbiamo attraversato in questo ultimo anno, e che stiamo continuando ad attraversare, il nostro audiolibro si è rivelato un aiuto prezioso per i manager, e non solo per loro. Del resto che in questo momento ci sia una particolare attenzione al mondo del lavoro lo notiamo anche dai dati di vendita del nostro sito: i manuali della collana business».

I Video di PMI