Valere davanti al capo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il capo crede di avere sempre ragione, ma ogni tanto serve farsi valere, ecco come.

Avere un proprio progetto sul lavoro è un percorso complesso, sia per quanto riguarda il tempo da dedicarci e sia per quanto riguarda le eventuali problematiche che si presentano durante la realizzazione.

=> Accettare le critiche 

Il tempo si sa è il nemico di ogni lavoratore e spesso sembra non bastare mai, inoltre non mancano neanche gli scontri se si realizza un progetto con l’aiuto di un collega o più colleghi. In poche parole creare un progetto è molto difficile ma di certo la parte più complessa arriva alla fine, cioé  quando si presenta il proprio lavoro al capo.

Le speranze di un lavoratore in questo incontro sono sempre molto alte, ciò nasce sopratutto da tutto il tempo, l’impegno e la fatica che si trova dietro quel lavoro. Ma il capo naturalmente fa soltanto il suo mestiere, esponendo con tranquillità qualsiasi critica o complimento. Inoltre il lavoro del capo è anche quello, vale a dire valutare il lavoro degli altri. Per questo è importante saper accettare le critiche, ma allo stesso tempo avere le capacità di far valere le proprie idee.

=> Accettare le critiche 

In poche parole far capire sempre a chiunque espone critiche o domande, il proprio lavoro, il proprio impegno ma sopratutto le idee realizzate. Il capo come ogni lavoratore, deve sì far valere il suo ruolo, ma anche mettersi al paro con i propri dipendenti per capire e migliorare l’azienda e i lavoratori.