Leader di successo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Essere un leader di successo per riuscire a guidare al meglio un team, ecco come.

Il leader è essenziale per lo sviluppo di un lavoro, segue il team e gestisce al meglio tutte le operazioni a lui assegnate. Ma non tutti i leader sono uguali, la spaccatura presente per quanto riguarda questa professione è netta, ci sono i veri leader ed i leader mediocri.

=> Leader si nasce o si diventa?

Entrambi con gli stessi compiti ed entrambi con un team, la differenza si trova nella capacità che si ha nel motivare, gestire team e comunicare. Ma la realtà è che purtroppo ci si trova sempre più spesso davanti a leader mediocri, con i loro errori e i loro sbagli. Gli errori sono evidenti per il team ma poco per il leader, così facendo si dà inizio ad un ambiente di lavoro poco stimolante e lavoratori poco produttivi. La formazione insegna ciò che serve in pratica sul lavoro, la vita come comportarsi. Ma quasi sempre avere solo una dote non è tutto, come non è tutto il carattere e le innate doti di gestione ed organizzazione. Essere leader è un ruolo difficile, sia per il lavoro che per i rapporti con colleghi, collaboratori e così via. Spesso non si parla di un lavoro fatto male per mancanza di obbiettivi, ma più precisamente si parla di differenze nel tipo di motivazione e convinzione presente nel gruppo, nel tipo di rispetto e credibilità che il leader possiede e così via. Per questi motivi e non solo, non tutti i leader sono uguali, anche possedendo delle doti naturali il rischio di sfruttarle male è sempre presente.

=> Gestione del team 

Leader ci si può nascere e ci si può diventare, nessuna delle due è un elemento che porta per forza alla vittoria, al contrario come specificato sopra, essere leader è un lavoro complesso che spesso e volentieri è anche incompreso. Il ruolo del leader è visto in modo sbagliato, è visto come colui che comanda, colui che viene seguito sempre e comunque, colui a cui tutto è dovuto, ma non è assolutamente vero, o almeno non è la via corretta se si vuole essere degli ottimi leader. Un team leader che si rispetti, è colui che entusiasma, risolve, comunica, ascolta, motiva, segue e si mette alla pari. Nessuna differenza di intelligenza o capacità, essere leader non significa mettersi in gara con il proprio team, ma al contrario significa unirsi e completarsi per arrivare al raggiungimento degli obbiettivi prefissati.

 

=> Per un manager leader

Tutto ciò è distante dal comandare e dall’imporre, si parla di una capacità nella gestione, nella comunicazione e nell’organizzazione. Spesso essere un leader significa anche andare fuori dagli schemi, trovare una soluzione diversa dal normale, per ottenere risultati e migliorare la situazione per le aziende e per i lavoratori.

I Video di PMI

Le agevolazioni previste tramite ISEE