Un collega di troppo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il collega che sa sempre tutto pronto a rubare il lavoro altrui, ecco come allontanarlo e vivere meglio la propria giornata di lavoro.

Aprire gli occhi e sapere che dopo poche ore si dovrà combattere con i propri colleghi, ma il lavoro può essere questo?

=> Come cambia il rapporto datore-dipendente

Assolutamente no l’ambiente lavorativo dovrebbe essere in grado di emanare tranquillità e serenità così da lavorare al meglio. Ma non è facile gestire o cambiare caratteri e persone. Ma se per alcuni significa condividere la scrivania con un collega poco solare, problema superabile, per altri significa andare incontro ad una categoria davvero difficile da gestire. Il collega-capo, vale a dire colui che si comporta come se fosse il capo, quando in realtà non lo è affatto. In poche parole, critica la produttività dei suoi colleghi, i lavori, gli obiettivi o anche i comportamenti in ufficio, tutto ciò oltre a portare confusione in ufficio crea anche malumori e fastidi.

=> Rapporto capo-dipendente: come dovrebbe essere?

Questo perché è già molto difficile accettare le critiche e il peso dei giudizi del proprio capo, ma spesso si accettano proprio per il ruolo che ricopre, regola difficile da seguire per un semplice collega. In poche parole tutto ciò rischia con il tempo di scatenare il tutto in reazioni eccessive rischiando così di passare dalla parte del torto. Proprio per questo è importante essere preparati per evitare da subito complicazioni, davanti un collega che si crede un secondo capo. La regola principale fin da subito è mantenere la calma e restare professionali, mantenendo da subito le distanze reagire in modo aggressivo rischia di peggiorare soltanto la situazione. Essere chiari e diretti allontana quasi sempre il collega capo, che trovandosi davanti una persona forte e professionale preferisce andare a criticare altrove.

=> Dipendente aggressivo? Licenziamento legittimo

Spesso i rapporti possono essere più difficili del previsto e ci si ritrova a dover combattere con colleghi prepotenti o maleducati. Tutto ciò con il tempo può provocare stress e una maggiore stanchezza, abbassando così anche la produttività. Per evitare problematiche è importante mantenere le distanze da coloro che disturbano l’adeguato svolgimento del lavoro, se poi si verificano continue situazioni sgradevoli è essenziale comunicare a chi di dovere i comportamenti sbagliati. Ma spesso le problematiche si risolvano con minime spiegazioni o lievi confronti, altre volte la situazione può persistere o addirittura peggiorare. Ricordando di non distrarsi troppo dal proprio lavoro perchè sennò si rischia di trasformare le critiche del collega nelle critiche del vero capo.