Natale, libri sotto l’albero

di Barbara Weisz

scritto il

Dalla narrativa, più o meno impegnata, all'attualità, non solo quella recentissima, alle edizioni pregiate per i regali più importanti, un panorama di ciò che offrono le librerie in vista delle festività 2009

Se vi piace regalare libri e avete amici, familiari o colleghi a cui piacciono gli intrighi, quest’anno siete abbastanza fortunati. È appena uscito l’ultimo lavoro di Dan Brown, “Il simbolo perduto”, con il professor Robert Langdon che torna alle prese con segreti, codici e storie antiche in un’avventura questa volta ambientata a Washington. Il rischio è che il destinatario del regalo lo abbia già letto anche se i libri, soprattutto i best seller, hanno il vantaggio di essere facilmente riciclabili.

Comunque sia, nelle librerie c’è abbondanza di romanzi ricchi di suspense. Per esempio, c’è l’ultimo di Wu Ming, pseudonimo dietro il quale si cela lo stesso gruppo di autori che sotto il nome di Luther Blissett qualche anno fa ha pubblicato “Q”. Ebbene, se conoscete qualcuno a cui quel libro era piaciuto, potete puntare su “Altai”, che torna per così dire sul luogo del delitto, nel senso che l’ambientazione è di nuovo l’Europa della riforma luterana.

Molto gettonata quest’anno la trilogia di Stieg Larsson: “Uomini che odiano le donne”, “La ragazza che giocava col fuoco”, “La regina dei castelli di carta”. Trattasi di lettura particolarmente indicata per chi, oltre ai thriller, non disdegna computer e tecnologie informatiche visto che la protagonista, Lisbeth Salander, è una hacker (ma è soprattutto un personaggio letterario molto ben riuscito).

Cambiando completamente genere, è uscito l’ultimo romanzo di Sophie Kinsella, che con “La ragazza fantasma” abbandona gli sfolgoranti negozi di Londra e New York della serie I love shopping, per cimentarsi con una storia in parallelo fra il mondo contemporaneo e gli anni ’20 con il suo solito stile fastasioso e arguto. Anche qui, bei personaggi.

Per gli amanti della narrativa fra i più gettonati c’è Fabio Volo, con “Il tempo che vorrei”, ma si segnalano anche l’ultimo di Alessandro Baricco, “Emmaus”, Niccolo Ammaniti con “Che la festa cominci”, e un autore americano degli anni ’50, Patrick Dennis, con “Zia Mame”.

Pensando a coloro che amano leggere di attualità, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Da Bruno Vespa a Marco Travaglio, quali che siano i gusti del destinario del regalo, troverete quel che fa per voi. Fra le novità di rilievo, quest’anno è uscito il primo libro di Enrico Mentana, “Passionaccia”.

È stato pubblicato un inedito di Indro Montanelli, “I conti con me stesso”. Ed è tornato alle stampe uno dei capolavori di Oriana Fallaci, “Intervista con la storia”, che era praticamente introvabile. Da segnalare anche “La bellezza e l’inferno” di Roberto Saviano, l’autore di Gomorra, e “Negri, froci, giudei & Co”, di Gian Antonio Stella.

Per un respiro più internazionale, si può scegliere fra le decine di titoli dedicati al presidente americano Barack Obama. Infine, i libri di pregio. Una delle ultime novità editoriali è firmata da Roberto Calasso con un’edizione ricca di immagini e di riferimenti bibliografici, de “Le nozze di Cadmo e Armonia”.

Più abbordabile dal punto di vista del prezzo, ma impegnativo come lettura, “La vertigine della lista” di Umberto Eco. Per trovare edizioni particolari vale sempre il consiglio di rivolgersi alle librerie specializzate nei vari generi o ai chioschi dell’usato. Per chi abita a Milano, caldamente consigliato un giretto da Pecorini, in Foro Bonaparte, dove si possono trovare, per fare un esempio, i classici della letteratura in edizione Ricciardi.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali