Peugeot rilancia con un nuovo logo e un piano ambizioso

di Emanuele Menietti

scritto il

Un nuovo logo, ecologia e 14 nuovi modelli per rinnovare la propria gamma. Peugeot presenta il proprio piano per i prossimi anni e lancia la sfida: passare dal decimo a settimo posto nella classifica dei costruttori d'auto

L’inizio del nuovo anno porta alcune importanti novità per Peugeot. Il celebre produttore di autoveicoli francese andrà incontro a una vera e propria rivoluzione nel corso dei prossimi mesi tesa a rilanciare il proprio marchio, a rinnovare l’identità della società e a introdurre sul mercato una nuova serie di 14 modelli per aggiornare la propria gamma. Il nuovo piano impegnerà Peugeot almeno fino al 2015 e sarà legato all’ambizioso obiettivo di risalire la china e di recuperare importanti posizioni perse sul mercato nel corso degli ultimi anni.

L’inizio della nuova strategia è stato dato dalla casa francese con la presentazione del nuovo logo della società. Lo storico leone effigiato di profilo è stato rielaborato sensibilmente con l’obiettivo di rendere l’immagine della società maggiormente aggressiva. Le linee arrotondate di un tempo hanno lasciato spazio a contorni maggiormente squadrati e ad alcuni dettagli in più per accrescere l’identità del marchio. Il logo rivisto e sensibilmente modificato è accompagnato dal nuovo motto Peugeot sintetizzato nella locuzione “Motion & Emotion”, ovvero movimento ed emozione.

Contestualmente alla presentazione della propria nuova immagine, la società ha fornito una anteprima su una concept car che ben riassume il nuovo slogan. La nuova SR1, coupé-cabriolet, presenta numerose soluzioni tecnologiche innovative tra le quali spicca Hybrid4 un sistema ibrido realizzato con un motore diesel e un propulsore elettrico. L’accoppiata dei due motori fornisce complessivamente 235 kW di potenza e costituisce una importante novità per Peugeot destinata a essere utilizzata in alcuni veicoli già a partire dal 2011.

Salvo cambiamenti di programma, a partire dal prossimo anno la società francese metterà in distribuzione una versione ibrida della 3008 basata sulla tecnologia Hybrid4. Dal 2012 sul medesimo modello sarà anche disponibile una variante plug-in tesa ad abbattere ulteriormente le emissioni di anidride carbonica verso una media di 50 g/km. Per la fine dell’anno in corso è invece confermato l’arrivo dell’elettrica iOn sviluppata in collaborazione con Mitsubishi e ben accolta dal mercato con alcune migliaia di ordinativi già inoltrati.

Il 2011 sarà anche un anno di importanti novità per buona parte della gamma targata Peugeot. La società ha infatti comunicato l’intenzione di introdurre su buona parte dei propri modelli la soluzione e-HDi per ottimizzare i consumi e ridurre le emissioni. Il nuovo sistema ricorda tecnologie “stop & go” messe in campo da altri produttori e sarà introdotta su tutti i nuovi veicoli Peugeot compatibili.

Il nuovo piano mira a rilanciare le sorti della società, in parallelo con la partner Citroen, e a conquistare nuove importanti fette di mercato per contrastare meglio la concorrenza. L’obiettivo principale è legato alla possibilità di recuperare ben tre posizioni nella classifica mondiale dei marchi automobilistici. Una sfida per la quale Peugeot si è data circa cinque anni di tempo e che appare al momento irta di difficoltà: nel corso del 2009 le vendite di autoveicoli per PSA Peugeot Citroen sono diminuite di oltre due punti percentuali, passando da 3,26 a 3,19 milioni di unità vendute. La riduzione più significativa ha interessato Peugeot con un calo del proprio brand stimato intorno al 3,3%.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali