Con iPhone 5, Apple vola al NASDAQ

di Floriana Giambarresi

scritto il

Da quando Apple ha presentato iPhone 5, le sue azioni sono volate in Borsa, al NASDAQ, superando i 700 dollari per unità.

La presentazione dell’iPhone 5 ha scatenato una vera e propria euforia in Borsa, dove il titolo Apple (AAPL) ha guadagnato un’ottima percentuale superando i 700 dollari. Nel frattempo, le prevendite del nuovo smartphone con la mela morsicata vanno benissimo.

È un momento d’oro questo per Apple, dato che sono ben poche le aziende che vantano un valore del genere, ad esempio un colosso come Google ha sfondato i 700 dollari solo nello scorso settembre. Oggi Cupertino ha una liquidità di 117 miliardi di dollari, una cifra che le consentirebbe di acquistare HP, Facebook e Yahoo! insieme.

La capitalizzazione di mercato è superiore ai 648 miliardi di dollari, ovvero addirittura maggiore all’intero Pil della Svizzera, che è pari a 636 miliardi di dollari. È quanto riporta Bloomberg dopo i boom degli ordini online di iPhone 5, che spiega come Apple abbia guadagnato quest’anno al NASDAQ ben il 73%. Una vera e propria miniera d’oro per gli investitori che hanno scommesso sul gruppo di Tim Cook.

Le prenotazioni di iPhone 5 hanno raggiunto nel solo giro di 24 ore le due milioni di unità, e si parla di record: il nuovo melafonino va a ruba anche se non è ancora fisicamente nei negozi. Dalle analisi di mercato condotte dagli esperti Gene Munster e Douglas J. Clinton della società Piper Jaffray, emerge come le prenotazioni nelle prime 24 ore dall’avvio delle stesse siano aumentate del 100% rispetto a quanto registrato con iPhone 4S.

Gli esperti stimano che le vendite di iPhone 5 giungeranno a una quota compresa fra le 5 e le 10 milioni di unità già dal prossimo fine settimana.